Benessereblog Salute Gravidanza Gengivite gravidica: 5 rimedi da conoscere

Gengivite gravidica: 5 rimedi da conoscere

La gengivite gravidica è un'infiammazione delle gengive tipica della gravidanza, causata dagli squilibri ormonali che l'organismo femminile affronta nei nove mesi di gestazione. In particolare, sono gli alti livelli di progesterone a portare più sangue verso le gengive. Tanti i rimedi utili da usare, come impacchi di camomilla, gargarismi con il sale: prima, però, è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico curante.

Gengivite gravidica: 5 rimedi da conoscere

La gengivite in gravidanza è un problema che può destare preoccupazione, perché spesso le donne in stato interessante hanno paura a prendere farmaci che potrebbero interferire con la gestazione o fare male al bambino che portano in grembo. Andare dal dentista nei nove mesi di gravidanza è fondamentale, anche se non è uno dei primi pensieri. I cambiamenti ormonali affrontati dal corpo femminile possono provocare danni alla salute orale, aumentando il rischio di infiammazione. Scopriamo cause e sintomi della gengivite e i rimedi migliori da conoscere.

Cos’è la gengivite gravidica

La gengivite è un’infiammazione dei tessuti gengivali. L’accumulo di placca e la formazione di tartaro può portare chiunque a soffrire di tali disturbi. Di solito si manifesta in seguito a una non corretta igiene orale, in caso di diabete o in chi ha il vizio del fumo. In gravidanza, purtroppo, non è un fenomeno raro, dal momento che gli ormoni in subbuglio per accogliere una nuova vita possono provocare un’infiammazione a livello gengivale. In particolare le donne ne soffrono tra il secondo e l’ottavo mese di gravidanza. Il rischio aumenta nel terzo trimestre.

Sono in particolare i livelli di progesterone aumentati a rendere il cavo orale più sensibile. Questo ormone provoca una quantità di sangue maggiore che arriva nelle gengive causando ipersensibilità e maggiori probabilità di infiammazione gengivale. Anche l’abbassamento delle difese immunitarie, che si sperimenta in gravidanza, può portare ad avere un rischio aumentato di gengivite.

Sintomi

Quali sono i sintomi della gengivite:

  • gonfiore
  • sanguinamento gengivale
  • gengive rosse
  • alito cattivo

La zona della bocca più colpita dalle gengive gonfie è quella anteriore: il dolore è più intenso vicino agli incisivi e ai canini.

gengivite in gravidanza rimedi

Gengivite gravidica, rimedi e cure

In caso di gengivite gravidica, i rimedi utili sono molti. Eccone cinque da provare in tutta sicurezza, chiedendo però prima consiglio al proprio medico curante: anche se si tratta di rimedi naturali, in gravidanza è sempre bene non intraprendere nessuna strada terapeutica senza un consulto medico, perché sappiamo che non solo alcuni medicinali, ma anche alcune sostanze naturali possono interferire con la salute della donna incinta e del bimbo che porta in grembo.

  1. impacchi con acqua tiepida e camomilla, per lenire l’infiammazione, il gonfiore, il dolore e la sensibilità gengivale
  2. gargarismi con il sale, utili per sgonfiare le gengive infiammate
  3. un dentifricio specifico per togliere l’infiammazione nelle gengive è fondamentale: si deve usare due volte al giorno, con uno spazzolino morbido, trattando con attenzione gli spazi interdentali e rimuovendo i residui di cibo
  4. impacchi di calendula, salvia e betulla possono alleviare un po’ il fastidio provato e l’infiammazione
  5. risciacqui non solo con il collutorio, ma anche con oli essenziali, possono essere utili

Se la situazione non migliora, è bene contattare il proprio medico, il ginecologo o il dentista di fiducia. In accordo con il ginecologo, il dentista potrebbe prescrivere degli antibiotci per via orale e dei collutori con azione antibatterica. Se non curata in tempo, la gengivite può dar vita alla parodontite, un’infiammazione che può coinvolgere anche l’osso.

Mal di denti, antibiotico: dopo quanto tempo fa effetto

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Qual è la giusta temperatura corporea in gravidanza
Gravidanza

La temperatura in gravidanza aumenta ed è un fenomeno fisiologico, provocato dall’aumento dei livelli del progesterone, l’ormone femminile che si occupa di preparare il corpo femminile all’accoglienza del feto che crescerà e si svilupperà nel grembo materno. Dopo la fecondazione dell’ovulo, la temperatura si abbassa un po’.