Benessereblog Salute Così frutta e verdura sono cambiate nel corso dei secoli

Così frutta e verdura sono cambiate nel corso dei secoli

Così frutta e verdura sono cambiate nel corso dei secoli

Come apparivano frutta e verdura nel passato, prima che l’uomo cambiasse il loro aspetto tramite incroci ed esperimenti? Amanti delle curiosità culinarie più bizzarre, ecco la risposta per voi! Frutta e verdura avevano un aspetto decisamente diverso rispetto a quello attuale. Se ad esempio l’anguria somigliava – almeno dall’esterno – a quella che mangiamo durante le nostre calde estati, il suo interno era sicuramente differente.

Suddiviso già in grandi spicchi, nel 1600 questo frutto amato da grandi e bambini era caratterizzato infatti da semi piuttosto grandi e dalla prevalenza della polpa bianca rispetto a quella rossa.

E che dire delle banane? Il loro aspetto era davvero molto diverso rispetto a quello odierno. Le prime banane fecero la loro comparsa nella più remota antichità. Il sapore di questo frutto non era esattamente come quello attuale, né lo era il suo aspetto. In seguito a varie peripezie, rischio di estinzione e innesti, l’uomo riuscì a dare vita al frutto che conosciamo oggi, dolce e morbido.

Vi piacciono le carote? Bene, dovete sapere che questi ortaggi – già disponibili in diversi colori – erano in origine delle radici biancastre. Con il passare dei secoli, il vostro cibo preferito ha pian piano assunto la classica colorazione arancione.

E per finire parliamo del mais! Dolce, giallo e amato dai golosi di tutte le età, dovete sapere che questo cibo originariamente aveva un aspetto molto diverso. Come potete vedere nel video in alto, era molto più scarno e meno invitane. Il sapore del mais in origine era tra l’altro molto simile a quello di una patata cruda e secca! Decisamente diverso rispetto a quello attuale, ottenuto grazie a una serie di innesti.

Date un’occhiata al video per scoprire come apparivano i vostri frutti e le vostre verdure preferite prima che l’uomo ci mettesse lo zampino!

Foto di Free-Photos da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social