Benessereblog Salute Feci grasse e colon irritabile: qual è il legame?

Feci grasse e colon irritabile: qual è il legame?

Esiste un legame tra la consistenza delle feci e la colite? La risposta è sì, ecco da che cosa dipende.

Feci grasse e colon irritabile: qual è il legame?

Tra le cause della colite, o sindrome del Colon irritabile, potrebbe esserci una carenza enzimatica. Che cosa causa? Il cibo dopo essere stato masticato arriva nello stomaco dove deve essere scomposto dagli enzimi del pancreas e dell´intestino. Se questi sono carenti avremo delle feci sfatte, grasse, galleggianti e maleodoranti con conseguente malassorbimento.

È questo il principale collegamento tra la colite e le feci grasse, che possono essere – in assenza di altri sintomi – un campanello di allarme. Di solito le feci grasse sono feci galleggianti perché contengono parecchia aria, tipica delle situazioni di fermentazione e di malassorbimento.

Come si può combattere il problema? Prima di tutto è importante imparare a masticare correttamente il cibo: ciò vuol dire mettere in bocca pezzi piccoli e non ingoiarli. Sminuzzare il cibo prima che arrivi nello stomaco riduce la fatica della digestione (lo dicevano anche i nonni: la prima digestione inizia in bocca). Bisogna quindi consumare i propri pasti con calma, seduti, con una certa regolarità. Seconda cosa, si consiglia di evitare cibi pesanti. Può essere d’aiuto una piccola terapia a base di probiotici che possono favorire il benessere intestinale, favorendo il transito e di conseguenza l’assorbimento. I probiotici vanno assunti anche a supporto di una terapia antibiotica, per proteggere lo stomaco.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Meningite: 9 sintomi da conoscere e non sottovalutare
Malattie

La meningite è un’infiammazione che interessa le membrane che proteggono e circondano il cervello e il midollo spinale, ovvero le cosiddette meningi. Tra i primi sintomi, rientrano la sonnolenza, un forte mal di testa e la mancanza di appetito. Si aggiungono poi febbre alta, sensibilità alla luce e ai rumori forti.