Benessereblog Salute Farmaci al femminile, nasce il Manifesto per la medicina di genere

Farmaci al femminile, nasce il Manifesto per la medicina di genere

Presentato a Milano il Manifesto per la medicina di genere in cui si chiedono che i farmaci riservati alle donne siano prodotti e testati tenendo in conto le diversità dell'organismo femminile.

Farmaci al femminile, nasce il Manifesto per la medicina di genere


Gens, la neopiattaforma per la medicina di genere sta raccogliendo adesioni al Manifesto (potete firmare qui) presentato nei giorni scorsi a Milano. Chiedono che siano prodotti e testati farmaci che tengano conto delle diversità dell’organismo femminile.

L’idea è nata da Donne in rete, Equality Italia e GISeG (Gruppo Italiano Salute e Genere). In sostanza per tutelare la salute delle donne Gens chiede che i farmaci siano testati su entrambi i sessi. Infatti, la maggior parte dei farmaci in commercio provengono da studi effettuati su maschi. Ma l’organismo femminile è certamente diverso da quello maschile: basti pensare, ad esempio, che i sintomi di un infarto sono diversi da uomo a donna.

Spiega Flavia Franconi, presidente GISeG e docente di farmacologia cellulare e molecolare all’Università di Sassari:

Ci sono sempre più evidenze scientifiche che maschi e femmine non sono uguali davanti alla stessa malattia. Il sistema cardiovascolare, il sistema nervoso e quello immunitario si comportano diversamente a seconda del sesso a cui si appartiene.

Conclude Simona Zucchett, vicepresidente dell’associazione Equality Italia:

Le donne, inconsapevolmente, fanno ricorso a farmaci inadatti, poco efficaci, se non sbagliati, perché non pensati e studiati per loro.

Via | Quotidiano Sanità, Equality
Foto | TMNews

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quale attività fisica può praticare chi soffre di ernia del disco?
Fitness

L’ernia del disco viene definita come una fuoriuscita di materiale discale dai normali margini dello spazio del disco intervertebrale, che determina la comparsa di dolore, disturbi sensitivi e motori. Chi soffre di questo disturbo deve sapere che la migliore prevenzione delle alterazioni posturali del rachide è il movimento. Ma quale attività fisica può praticare in sicurezza chi soffre di questo disturbo? Lo abbiamo chiesto ad un ortopedico: ecco cosa ci ha detto.