Benessereblog Salute Corpo False mestruazioni: cosa sono

False mestruazioni: cosa sono

Le false mestruazioni, conosciute meglio come perdite da impianto, sono perdite di sangue dall'utero che si verificano al di fuori delle normali mestruazioni. Solitamente sono meno abbondanti, di colore più scuro e durano di meno. Possono essere causate dall'inizio di una gravidanza, ma altre possibili situazioni che possono darvi origine sono una gravidanza extrauterina o il distaccamento del trofoblasto.

False mestruazioni: cosa sono

Fonte immagine: Pexels

Le false mestruazioni, conosciute anche come spotting o perdite da impianto, sono una perdita di sangue dall’utero che avviene al di fuori del normale ciclo mestruale, in genere nella primissima fase di una gravidanza. Generalmente, seppur con le dovute eccezioni, non devono suscitare preoccupazione in quanto sono spesso il primissimo segnale della dolce attesa.

Ma perché vengono, quando arrivano? E come si fa a sapere se sono false mestruazioni? Approfondiamo l’argomento sfatando anche qualche mito.

Cosa sono le false mestruazioni

Sappiamo bene che le mestruazioni, o ciclo mestruale, rappresentano una fisiologica parte del ciclo riproduttivo femminile. Si presentano di solito ogni 28 giorni circa e durano in media da tre a sei giorni. Il ciclo mestruale in età fertile arriva ogni mese: viene a mancare temporaneamente quando si rimane incinta o, successivamente, quando si entra in menopausa (in quest’ultimo caso definitivamente). Alla luce di quanto esposto, dunque, le false mestruazioni sono delle perdite ematiche, in genere scarse, che si possono manifestare all’inizio della gravidanza. A chi si chieda quando arrivano, compaiono circa una decina di giorni dopo il concepimento. Questo leggero sanguinamento è comune – 3 donne su 10 lo sperimentano – ma non comporta alcun rischio, né deve farci allarmare il fatto che non compaia. Non sono imprescindibili.

False mestruazioni: cosa sono
Fonte: Pexels

Causa delle false mestruazioni

La loro causa, in questo caso, è la probabile rottura di un piccolo vaso sanguigno dell’endometrio, provocato dall’insediamento dell’ovulo che è stato appena fecondato, nell’utero. L’adesione dell’embrione nell’utero può comportare una leggera lacerazione dell’endometrio e la rottura di alcuni vasi sanguigni. Questo comporta una leggera perdita di sangue, che in un paio di giorni può causare un leggero sanguinamento, che chiamiamo perdite da impianto. Oppure lievi traumi dei tessuti del collo dell’utero che si stanno modificando per ospitare il feto. False mestruazioni, tuttavia, potrebbero essere collegate anche ad un aborto spontaneo precoce

Come anticipato, le false mestruazioni possono manifestarsi in modo diverso da persona a persona. Alcune donne potrebbero avere solo una leggera perdita di sangue, mentre altre potrebbero avere un sanguinamento più abbondante. Non sono preoccupanti: ciò significa che una volta che ci si accorge di avere queste macchie ematiche non ci si deve allarmare, fa parte della fase iniziale della gravidanza.

Perché non si hanno le mestruazioni durante la gravidanza

Perché vengono le false mestruazioni? Il normale ciclo mensile di una donna inizia quando un ovulo comincia a maturare in una delle sue ovaie e il rivestimento dell’utero (che è ricco di sangue) si ispessisce a causa dell’ormone progesterone prodotto da queste. Dopo circa due settimane da questo momento si verifica l’ovulazione: le ovaie rilasciano un uovo nelle tube di Falloppio. La gravidanza si verifica, però, solo se l’ovulo viene fecondato dallo sperma, diventa un embrione e si attacca alla parete uterina.

Se la donna rimane incinta, l’embrione rimane nell’utero e comincia a crescere. Invece, se non lo fa, i livelli di progesterone diminuiscono e il rivestimento ispessito dell’utero (insieme all’uovo) viene eliminato dalla parete uterina durante il ciclo mestruale. Se invece si avvia la gravidanza, anziché diminuire i livelli ormonali aumentano, mantengono il rivestimento all’interno dell’utero spesso il che impedisce che vada espulso, proprio perché serve all’embrione. Per questo motivo quando si è in dolce attesa il ciclo mestruale si interrompe.

False mestruazioni: cosa sono
Fonte: Pexels

False mestruazioni, come riconoscerle

Come riconoscere le false mestruazioni? Abbiamo detto che durante la gravidanza il ciclo si interrompe. Ma, come abbiamo anticipato, può verificarsi un sanguinamento che può essere confuso con il ciclo mestruale. Il sanguinamento da impianto – o false mestruazioni – si verifica quando l’ovulo fecondato, diventato un embrione, si impianta nel rivestimento uterino, provocando la fuoriuscita di un po’ di sangue. Perché le false mestruazioni possono trarci in inganno? Innanzitutto perché si verificano più o meno nello stesso periodo nel quale si attende il ciclo. Inoltre, sono spesso accompagnate dagli stessi sintomi che molte donne sperimentano all’inizio dello stesso. Esperienze di false mestruazioni in gravidanza sono piuttosto comuni, basta leggere gli interventi nei forum dedicati nei quali le future mamme si confrontano.

Come non confondere ciclo e gravidanza, quindi? Basta semplicemente osservare con attenzione le differenze. Ad iniziare dal colore. Le perdite da impianto tendono ad essere più scure, il loro colore infatti vira più al marrone che al rosso vivo. Ma possono essere anche rosa. La differenza della tonalità può dipendere da un paio di fattori: sono rosa quando il sangue si mescola con le normali perdite vaginali; sono marroni, invece, quando il sangue rimane a lungo nel canale vaginale e questa attesa ne provoca l’ossidazione, rendendolo più scuro.

Inoltre, la loro quantità è di gran lunga minore se paragonata ad un normale ciclo mestruale: le false mestruazioni non sono abbondanti, a volte si tratta solo di poche gocce. L’emorragia può sembrare l’inizio delle mestruazioni, ma rimane leggera e non diventa progressivamente abbondante. Infine, bisogna verificare quanto durano le false mestruazioni: di solito da 1 a 3 giorni al massimo, contro i 4-6 del ciclo. Per quanto riguarda infine i sintomi, se ci sono, sono simili a quelli del ciclo mestruale. Le false mestruazioni sono dolorose solo in alcuni casi, e possono comportare lievi dolori alla pancia.

Gravidanza extra uterina

Un’altra possibile causa di sanguinamento al di fuori del normale ciclo mestruale è una gravidanza extrauterina. Questa si verifica nel momento in cui il feto inizia a crescere al di fuori dell’utero, di solito in una tuba di Falloppio. Sfortunatamente tale genere di gravidanza non può andare a buon fine. Anzi, se non trattata, può diventare pericolosa per la vita. La quantità di sanguinamento derivante da una gravidanza extrauterina può variare.

Distaccamento del trofoblasto

Una terza causa di false mestruazioni può essere una conseguenza del distaccamento del trofoblasto. Quest’ultimo è un tessuto cellulare che serve a nutrire l’embrione. Dà origine alla placenta e ad altri annessi embrionali, ma non partecipa alla costituzione dell’embrione stesso. Aiuta un embrione in via di sviluppo ad attaccarsi alla parete dell’utero. Ma può accadere che avvenga il suo distacco. Nella maggior parte dei casi non è preoccupante e si risolve senza comportare conseguenze negative né per il feto e né per la futura mamma. Ma è bene chiedere il parere del proprio medico di fiducia per scongiurare qualsiasi complicazione.

FONTI

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Calcolo del ciclo delle mestruazioni: cose da sapere
Corpo

Monitorare il proprio ciclo mestruale può risultare molto utile, perché ci permette di capire cosa è “normale” per noi, quando avviene l’ovulazione, e ci aiuta a individuare cambiamenti importanti da non trascurare. Fare il calcolo del ciclo delle mestruazioni ci aiuta, in poche parole, a conoscere meglio il nostro corpo.