Benessereblog Salute Malattie Donne, gli esami di routine da fare prima dei 40 anni

Donne, gli esami di routine da fare prima dei 40 anni

Quali sono gli esami che una donna deve fare prima dei 40 anni per prevenzione: la salute si preserva anche così.

Donne, gli esami di routine da fare prima dei 40 anni

La prevenzione è molto importante e le donne tra i 30 e i 40 anni non devono sentirsi troppo giovane per non fare degli esami annuali di screening. La scelta migliore per preservare la propria salute è giocare d’anticipo: seguire uno stile di vita sano, eliminare vizi pericolosi, come il fumo, mangiare bene, fare sport e fare controlli periodici.

  • Una visita ginecologica annuale più ecografia e pap test (quest’ultimo ogni due anni)
  • Visita senologica e almeno una mammografia prima dei 40 anni
  • Test genetico per chi lo vuole, se vi sono casi di tumore al seno in famiglia attraverso prelievo del sangue e che serve a stabilire se i geni BRCA1 e BRCA2 presentano delle mutazioni correlate alla malattia.
  • Una visita dermatologica annuale
  • Visita otorinolaringoiatrica
  • Pulizia dei denti annuale
  • Esami del sangue per il controllo di glicemia, creatina, azotemia, omocisteina, sodio, potassio, calcio, amilasi, trigliceridi, colesterolo totale e parziale, bilirubina, ferro, acido urico, emocromomocitometrico, ecc.
  • Controllo della pressione ogni 3/6 mesi
  • Ecografia addominale
  • Visita oculistica annuale

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.