Benessereblog Salute Corpo Dipendenza da esercizio fisico: 7 segnali da non sottovalutare

Dipendenza da esercizio fisico: 7 segnali da non sottovalutare

Dipendenza da esercizio fisico: 7 segnali da non sottovalutare

La dipendenza da esercizio fisico – nota anche come exercise addiction – non è un disturbo mentale ufficiale (non è, infatti, ancora inserita nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali). Tuttavia, non solo il legame tra esercizio compulsivo e disturbi dell’alimentazione va spesso di pari passo, ma tale situazione psicologica è stata definita come una “dipendenza comportamentale”. Sebbene alla dipendenza da sport sia legata una lunga serie di indizi, ecco 7 segnali che potrebbero confermarne la presenza.

7 segnali che denotano l’ossessione da sport

Dipendenza da esercizio fisico: 7 segnali da non sottovalutare
Per chi soffre di dipendenza da sport, il fitness diventa prioritario. Piano piano comporta un peggioramento delle relazioni interpersonali e della propria vita sociale senza contare, ovviamente, le ripercussioni negative sulla salute. Ecco alcuni sintomi che possono aiutarci a riconoscerlo.
  1. Allenarsi per compensare i pasti o le parti del corpo che non piacciono. Allenarsi spesso per punirsi di aver mangiato o pr eliminare un determinato “difetto” fisico non è mai un buon indizio.
  2. Frequentare assiduamente la palestra. Andare in palestra 3-4 volte la settimana per non più di due ore a volta può essere accettabile. Non lo è se lo si fa ogni giorno e per almeno 3 ore ogni volta.
  3. Sentirsi sempre stanchi. Affrontare la palestra in maniera sbagliata può portare a sentirsi costantemente stanchi, spossati o anche stressati.
  4. Modificare i propri piani in base al programma di allenamento. Quando la palestra condiziona la nostra vita sociale non è mai un buon segno. Annullare appuntamenti di lavoro o semplicemente di svago per allenarsi può essere sintomo di ossessione.
  5. Rivolgersi con sentimenti negativi nei confronti dell’allenamento. Se parole come “obbligo” e “senso di colpa” fanno parte del nostro  lessico legato alla sfera del fitness, stiamo sbagliando qualcosa. L’obiettivo dello sport, infatti, è semplicemente quello di sentirsi meglio.
  6. I propri progressi rallentano. Questo può accadere quando ci si ritrova a saltare costantemente i giorni di riposo, giungendo nella pericolosa zona del sovrallenamento.
  7. Immagine distorta del proprio corpo. L’immagine che abbiamo del nostro corpo non cambia neanche dopo ore e ore di allenamento. Ciò che si vede è sempre una versione non realistica di se stessi. Della quale, quindi, non ci accontenteremo mai.

Via | healthline.com

Photo | Pixabay

Seguici anche sui canali social