Benessereblog Salute Malattie Qual è la differenza tra cancro e tumore?

Qual è la differenza tra cancro e tumore?

Perché il tumore si dice cancro? La differenza tra le due malattie, i loro tipi e le caratteristiche che li contraddistinguono.

Qual è la differenza tra cancro e tumore?

Fonte immagine: Pexels

La differenza tra cancro e tumore riguarda la capacità, del primo, di localizzarsi a distanza dalla malattia primitiva. Ciò che è certo, è che entrambi sono caratterizzati da una crescita incontrollata di cellule che vanno ad insediarsi negli organi e nei tessuti originariamente sani andandone a modificare struttura e funzionamento.

Ma nonostante in molti li considerino due sinonimi, non sono la stessa cosa. Qual è il tumore più grave? E quanti tipi di cancro di sono? Facciamo chiarezza.

Qual è la differenza tra cancro e tumore
Fonte: Pexels

Cos’è il cancro?

Seconda causa di morte nel mondo, con il termine cancro ci si riferisce ad una malattia caratterizzata dallo sviluppo di cellule anormali che si moltiplicano in maniera rapida ed incontrollata e che hanno la capacità di infiltrarsi e distruggere tessuti e organi sani. Origina dal mutamento di cellule normalmente presenti nell’organismo nelle quali, una parte dei geni (compresi quelli che servono a riparare il DNA), è alterata.

Il cancro ha la capacità di estendersi rispetto al luogo nel quale ha avuto origine, dando vita ad una malattia secondaria o metastatica. Le metastasi sono colonie di cellule che, dalla sede primaria del cancro, invadono i tessuti vicini. Ma sono in grado di raggiungere anche organi lontani attraverso i vasi linfatici e del sangue.

Qual è la differenza tra cancro e tumore
Fonte: Pexels

Cos’è il tumore?

Anch’esso è caratterizzato da una proliferazione cellulare anomala. Generalmente, però è limitata alla sede in cui ha avuto origine. I tumori, a differenza del cancro, possono essere benigni (non cancerosi) oltre che maligni (cancro, appunto). I tumori benigni possono ingrandirsi ma non diffondersi o invadere i tessuti vicini o altre parti del corpo. I tumori maligni possono invece diffondersi o invadere i tessuti vicini. Esistono diversi tipi di tumori. Quelli solidi, ad esempio, (è il caso di carcinomi e sarcomi) che sono contrassegnati da una massa compatta di tessuto. E i tumori del sangue. Appartengono a questa categoria linfomi e leucemie.

Cos’è il carcinoma?

Il carcinoma è un tumore che colpisce la pelle. La pelle è il nostro organo più esteso. Essa è formata dall’epidermide, dal derma e dal tessuto sottocutaneo. Nell’epidermide, che è lo strato più superficiale della stessa, sono presenti cellule di diverso tipo, ed ognuna con un compito ben preciso. Tra queste ci sono i melanociti, responsabili della produzione di melanina, e i cheratinociti. Sono questi ultimi che possono trasformarsi in un carcinoma.

Perché il tumore si dice cancro?

Perché il tumore si dice cancro? Per il fatto che il tumore maligno è, di fatto, un cancro. E inoltre per il fatto che per molti i due termini sono sinonimi, e nel linguaggio quotidiano spesso confusi. Anche se, come continueremo ad approfondire di seguito, non sono (sempre) la stessa cosa.

Qual è la differenza tra cancro e tumore?

A quanto premesso, il termine cancro è utilizzato per indicare un tumore maligno. Il termine tumore, invece, si riferisce ad una formazione in via generale, dato che questa può essere sia maligna che benigna. In sostanza, quindi, la differenza tra cancro e tumore maligno è inesistente. Ma sussiste tra cancro e tumore benigno.

Qual è la differenza tra cancro e tumore
Fonte: Pexels

Qual è la differenza tra cancro, tumore e carcinoma?

La differenza tra cancro tumore e carcinoma, allora, qual è? Così come il cancro, anche il carcinoma è un tumore maligno. Questo, però, come abbiamo visto, ha origine epiteliale. In particolare, può avere origine sia delle cellule epiteliali della pelle che da quelle degli organi interni. E’ un tipo di tumore particolarmente pericoloso per il suo potere di diffondersi nel corpo e di intaccare le regioni anatomiche adiacenti al luogo nel quale ha origine.

La differenza tra cancro e carcinoma consiste nel fatto che il primo termine si riferisce ad una serie di malattie accomunate dalla crescita smisurata di cellule generiche alterate. Nel secondo, queste cellule sono esclusivamente quelle epiteliali.

Quanti tipi di cancro ci sono?

Non esiste un solo tipo di tumore o un solo tipo di cancro. Si tratta di due termini che contraddistinguono due grandi categorie. Ognuna di queste comprende malattie differenti sotto il profilo delle cause, degli effetti prodotti e delle possibili terapie.

Una semplice classificazione dei tipi di cancro include:

  • Sarcoma. Con il termine sarcoma si intende un tipo di tumore maligno dell’osso o dei tessuti molli.
  • Carcinoma. Abbiamo già visto come si tratti del cancro della pelle, ovvero di quello che nasce dalle cellule epiteliali. I carcinomi non si limitano alla pelle: possono invadere i tessuti e gli organi circostanti e dare vita a delle metastasi.
  • Linfoma e mieloma. Sono entrambi tumori che hanno inizio dalla cellule del sistema immunitario. I primi interessano il sistema linfatico, i secondi hanno inizio nelle plasmacellule.
  • Leucemia. E’ un tumore delle cellule del sangue. Più precisamente delle cellule staminali dalle quali queste hanno origine.
  • Cancro al cervello e al midollo spinale. Si tratta di tumori del sistema nervoso centrale. Anche se non tutti sono necessariamente maligni.

Quanti tipi di tumore ci sono?

Anche i tumori si possono ordinare in diversi modi, a seconda dell’organo nel quale hanno origine, delle cellule generate, del grado di aggressività e altro. La loro distinzione generale, tuttavia, prevede che siano divisi in:

  • Tumori benigni
  • Tumori maligni
  • Tumori precancerosi

I primi solitamente non hanno la capacità di diffondersi o spostarsi nel corpo. Tendono a crescere abbastanza lentamente e non sono pericolosi per la vita, a parte alcuni tumori cerebrali che possono dare vita ad infiammazioni e esercitare pressione sui tessuti che circondano il tumore. Possono causare problemi sono nel caso in cui diventino troppo grandi o, appunto, vadano a premere sugli organi circostanti.

I tumori maligni crescono più velocemente dei precedenti ed hanno la capacità di diffondersi e distruggere i tessuti vicini. Oltre che altre parti del corpo. Si parla, infine, di tumori precancerosi quando la diffusione delle suddette cellule si sviluppa in un cancro.

FONTI:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Influenza 2022/2023: sintomi, cure e prevenzione
Malattie

Come ogni anno torna puntuale l’influenza stagionale che, in base alle previsioni, sarà la peggiore degli ultimi cinque anni sotto il profilo della diffusione e dell’aumento di patologie respiratorie gravi: vediamo quali sono le cause ed i sintomi dell’influenza 2022/23 con gli accorgimenti da mettere in atto in fatto di prevenzione (il vaccino, in primis) e di rimedi per curarla con e senza farmaci a seconda della sua gravità.