Benessereblog Alimentazione Dieta, 7 porzioni di frutta e verdura allungano la vita

Dieta, 7 porzioni di frutta e verdura allungano la vita

Dieta, 7 porzioni di frutta e verdura allungano la vita

Inserire frutta e verdura nella propria dieta è sempre importante, e c’è già chi fa fatica a mangiarne cinque porzioni al giorno, come da molto tempo ormai raccomandano i medici. Ma sapevate che in realtà, per tenere alla larga le malattie, servirebbero ben sette porzioni di frutta e verdura al dì? A renderlo noto sarebbe stato uno studio spagnolo, secondo cui le persone che mangiano frutta e verdura 7 volte al giorno (per un totale di circa 569 grammi) vivrebbero in media 1,12 anni in più a lungo rispetto a coloro che ne mangiavano meno di 249 grammi al giorno. In particolare, mangiare così tanta frutta e verdura proteggerebbe la persona da eventuali malattie cardiache, come emerge dalla ricerca, condotta dai membri dell’Andalusian School of Public Health.

Dalle analisi, sarebbe inoltre emerso che ogni 200 grammi in più di frutta e verdura, diminuirebbe del 6% il rischio di mortalità. “Vi sono adesso prove sufficienti sull’effetto benefico del consumo di frutta e verdura anche nella prevenzione del cancro e di altre malattie croniche”, spiega la dottoressa María José Sánchez Pérez.

In particolar modo, a fare bene alla salute, a tenere alla larga il rischio di malattie ed ad allungare quindi la vita, sarebbero soprattutto le verdure crude. Un aspetto sorprendente di questa ricerca sta nel fatto che questo effetto benefico sarebbe stato riscontrato anche nelle persone che nell’arco della propria vita hanno assunto eccessive quantità di alcool o fumo, nelle quali sarebbe risultato ridotto il rischio di mortalità. Ciò sarebbe possibile grazie agli antiossidanti contenuti in frutta e verdura, che ridurrebbero lo stress ossidativo causato da alcool, fumo e obesità.

Foto | da Pinterest di Jackie Wilushewski

via | DailyMail

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social