Benessereblog Salute Diagnosi di ADHD più frequenti per i bambini che cominciano la scuola un anno prima?

Diagnosi di ADHD più frequenti per i bambini che cominciano la scuola un anno prima?

Diagnosi di ADHD più frequenti per i bambini che cominciano la scuola un anno prima?

Un nuovo studio condotto dai membri della Harvard Medical School rivela che il compleanno di un bambino potrebbe influenzare il rischio di ricevere una diagnosi errata di ADHD. Lo studio, pubblicato sulla rivista The New England Journal of Medicine, rivela infatti che i bambini che entrano a scuola un anno prima rispetto al normale corrono una probabilità maggiore del 30% di ricevere una diagnosi di ADHD, rispetto ai loro coetanei un po’ più grandi iscritti allo stesso anno.

Il tasso di diagnosi di ADHD tra i bambini è aumentato drammaticamente negli ultimi 20 anni

fanno sapere gli autori dello studio, secondo i quali, per almeno un sottogruppo di studenti delle scuole elementari, la diagnosi potrebbe essere collegata a un fattore di iscrizioni scolastiche anticipate.

I nostri risultati suggeriscono la possibilità che un numero elevato di bambini venga sottoposto ad eccessiva diagnosi di ADHD, perché sono relativamente immaturi rispetto ai loro compagni più anziani nei primi anni di scuola elementare.

Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che quello che potrebbe essere un comportamento normale in un bambino di 6 anni potrebbe sembrare relativamente anormale rispetto al comportamento dei coetanei più anziani nella stessa classe.

Man mano che i bambini invecchiano, piccole differenze di età si equivalgono e si dissipano nel tempo, ma parlando a livello comportamentale, la differenza tra un bambino di 6 anni e un bambino di 7 anni potrebbe essere abbastanza pronunciata. Un comportamento normale può sembrare anomalo rispetto al gruppo di pari del bambino.

via | MedicalXpress
Foto da iStock

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social