Benessereblog Benessere Psicologia Curare la fame nervosa con l’ipnosi

Curare la fame nervosa con l’ipnosi

La fame nervosa è un disturbo compulsivo-ossessivo legato all’alimentazione, che ci rende dipendenti dal cibo. E’ una sorta di mccanismo autolesionistico, durante il quale il soggetto, da un lato, capisce che non dovrebber mangiare, ma dal’altro lato non riesce neanche a farne a meno.Questo disturbo dell’alimentazione viene curato spesso con difficoltà, però una delle tecniche […]

Curare la fame nervosa con l’ipnosi

La fame nervosa è un disturbo compulsivo-ossessivo legato all’alimentazione, che ci rende dipendenti dal cibo. E’ una sorta di mccanismo autolesionistico, durante il quale il soggetto, da un lato, capisce che non dovrebber mangiare, ma dal’altro lato non riesce neanche a farne a meno.

Questo disturbo dell’alimentazione viene curato spesso con difficoltà, però una delle tecniche con cui si possono ottenere risultati più positivi si basa sull’utilizzo dell’ipnosi. Gli esperti assicurano che possono bastare anche solo 2 sedute per riuscire a liberarsi da questa cativa abitudine e, in compenso, la cura ipnotica non richiede l’apporto coadiuvante di nessun regime calorico restrittivo.

Grazie all’ ipnosi, sarà il nostro inconscio a suggerire al corpo le nuove abitudini alimentari da seguire, senza sforzi eccessivi. L’ipnoterapia, infatti, aiuta a focalizzare la nostra attenzione e il nostro subconscio su ciò di cui possiamo facilmente fare a meno. E ci aiuterà a condurre un nuovo stile di vita, di idee ed anche di emozioni.

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.