Benessereblog Benessere Genitori e figli Cos’è il parental burnout e come affrontare la situazione

Cos’è il parental burnout e come affrontare la situazione

Ecco quali sono le caratteristiche del 'parental burnout' e come affrontare la situazione.

Cos’è il parental burnout e come affrontare la situazione

Quello del parental burnout è un problema molto grave che interessa alcuni genitori, mamme e papà che a causa del forte stress e della pretesa di dover essere sempre perfetti finiscono per andare incontro a un vero e proprio esaurimento, una condizione che può portare i genitori ad avvertire una sorta di distacco nei confronti dei loro stessi figli, e a dubitare delle proprie capacità genitoriali.

Ad esaminare la questione è il nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Clinical Psychological Science, i quali spiegano che gli effetti di questo tipo di esaurimento non danneggiano solo mamme e papà, ma anche i figli, poiché influiscono negativamente sulle relazioni e aumentano le possibilità di abbandono e la voglia di fuggire.

Gli autori dello studio hanno esaminato le risposte a dei sondaggi compilati da un campione di 2.068 genitori, ed hanno rilevato l’esistenza di una forte associazione tra burnout e tre diverse variabili, vale a dire “idee di fuga“, “abbandono” e “violenza verbale, fisica o psicologica“.

Dallo studio è anche emerso che tra il burnout e la negligenza da parte dei genitori vi sarebbe una relazione circolare, in base alla quale il burnout provoca un aumento della trascuratezza, che a sua volta porta a un maggior rischio di esaurimento.

Nell’attuale contesto culturale c’è molta pressione sui genitori. Ma essere mamme e papà perfetti è impossibile e tentare di esserlo può portare all’esaurimento. La nostra ricerca suggerisce che qualunque cosa consenta ai genitori di ricaricare le batterie, per evitare l’esaurimento, è un bene per i bambini.

via | Ansa
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quali sono le 4 fasi del burnout
Psicologia

Il burnout è una forma di stress da lavoro correlato, che può essere cronica e persistente, una sindrome che attraversa quattro fasi: Entusiasmo idealistico, Stagnazione, Frustrazione, Disimpegno. A lungo andare i sintomi peggiorano e potremmo essere portati a pensare di non essere all’altezza e di voler lasciare quel lavoro che non segue le aspettative che avevamo all’inizio. Alla lunga può rendere la vita un inferno, meglio affidarsi a uno psicologo o uno psicoterapeuta.