Benessereblog Benessere Coronavirus e immunità di gregge: raggiungerla sarà difficile

Coronavirus e immunità di gregge: raggiungerla sarà difficile

Coronavirus e immunità di gregge: raggiungerla sarà difficile: ecco le parole di tre esperti in merito alla questione.

Coronavirus e immunità di gregge: raggiungerla sarà difficile

Coronavirus e immunità di gregge, potremo sperare di raggiungerla prima o poi? I massimi esperti parlano in merito alla questione, suggerendo che forse non sarà facile ottenerla in tempi brevi. C’è chi sottolinea che non è possibile fare previsioni in merito. Chi aggiunge che sarà molto difficile. E chi, invece, un po’ più pessimista, sostiene che non potremo mai sperare di raggiungerla.

Coronavirus e immunità di gregge: Pier Luigi Lopalco

Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Salute della Regione Puglia, è forse il più ottimista. All’Adnkronos Salute spiega che dipende da vari fattori:

Dipende dalla combinazione di immunità naturale con immunità vaccinale. Difficile dunque dare un livello di copertura che indichi l’immunità di gregge perché non conosciamo l’esatta quota di soggetti che hanno avuto l’infezione e molti soggetti che hanno avuto l’infezione sono anche stati vaccinati, quindi c’è una certa sovrapposizione delle due popolazione.

E poi aggiunge:

Sappiamo che con l’80% della popolazione immune la circolazione del virus si spegne. Ma per arrivare a questo traguardo dobbiamo vaccinare anche i minorenni. In questo momento lo scopo della vaccinazione resta quello di proteggere la popolazione più fragile dalle forme gravi di malattia.

Immunità di gregge da Coronavirus: l’Europa potrebbe arrivarci entro metà luglio

Andrea Crisanti: non è detto che si raggiunga

Più cauto Andrea Crisanti, che sempre all’Adnkronos Salute aggiunge:

Non è assolutamente certo che si raggiunga un’immunità di gregge contro il Covid. Se non si vaccinano i minori di 18 anni sarà difficile ottenerla. Inoltre non sappiamo quando dura questa immunità, non abbiamo dati precisi. E se dura solo 8 o 9 mesi ricomincia la giostra, bisognerà immunizzare diversi milioni di persone al mese. In ogni caso non è un obiettivo fondamentale, nel senso che anche se non si raggiunge, ma si sfiorano livelli vicini, l’effetto positivo della vaccinazione ci sarà lo stesso.

Coronavirus, immunità di gregge entro fine estate?

Coronavirus e immunità di gregge: per Pregliasco non si raggiungerà mai

Infine, le parole più pessimiste sono del virologo Fabrizio Pregliasco:

Non la raggiungeremo mai. Si tratta infatti della condizione in cui, secondo modelli matematici, risulta azzerata la diffusione della malattia, e noi non ce la facciamo, nel senso che la malattia diventerà endemica, riusciremo ad abbassare molto l’incidenza e quindi a convivere con il virus. E questo riusciremo a farlo nell’arco di 2-3 mesi.

Anche raggiungendo la soglia di vaccinati dell’80% l’azzeramento della circolazione del virus non si potrà ottenere.

Foto di Spencer Davis da Pixabay

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Enfisema polmonare: cure e prevenzione
Malattie

L’enfisema polmonare è una grave malattia cronica polmonare che colpisce soprattutto i fumatori. La malattia può manifestarsi inizialmente in maniera asintomatica, per poi provocare sintomi man mano sempre più gravi e invalidanti, come mancanza di fiato e stanchezza estrema. Ad oggi non esistono cure per l’enfisema in grado di ripristinare la funzionalità polmonare, ma è possibile rallentare la progressione della malattia e ridurne i sintomi.