Benessereblog Alimentazione Come mangiare le castagne senza prendere peso

Come mangiare le castagne senza prendere peso

Le castagne possono essere mangiate senza troppi sensi di colpa.

Come mangiare le castagne senza prendere peso

Le castagne possono essere mangiate senza troppi sensi di colpa. 100 gr. di questo delizioso frutto autunnale apportano 200 calorie se consumate fresche e crude.

Se gustiamo le castagne bollite, le calorie scendono a 120. La castagna è un frutto a basso indice glicemico, quindi tollerato da chi soffre di diabete, e in più sono molto nutrienti.

Nel caso in cui si soffra di colesterolo alto le castagne sono indicate in quanto ostacolano l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi nell’intestino.

Ma se si è a dieta? Le castagne possono essere consumate senza timore di ingrassare. Basta consumarne una quantità modesta e soprattutto non alla fine di un lauto pasto. Le castagne sostituiscono un primo piatto.

Possiamo concedercele anche se siamo a dieta dunque considerandole come un vero e proprio piatto.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa deve e non deve mangiare chi ha l’anemia mediterranea
Malattie

Chi ha l’anemia mediterranea, anche in base alla gravità della patologia del sangue, che è ereditaria e può essere trasmessa ai propri figli, deve prestare massima attenzione agli alimenti ricchi di ferro, per evitare accumuli. Il ferro è presente in alimenti di tipo animale e di tipo vegetale, anche se l’assorbimento è maggiore nei primi rispetto ai secondi e varia anche in base alle condizioni di salute di ogni paziente.