Benessereblog Salute Malattie Come farsi venire la febbre: perché non dovresti provarci

Come farsi venire la febbre: perché non dovresti provarci

Come farsi venire la febbre: perché non dovresti provarci

Fonte immagine: Foto di Gundula Vogel da Pixabay

Come farsi venire la febbre? Ma soprattutto, perché qualcuno dovrebbe aver voglia di ammalarsi di proposito? Siamo stati tutti adolescenti, e tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo provato a ingannare i nostri genitori sostenendo di avere la febbre, pur di non dover andare a scuola e di non dover affrontare quel compito in classe o quella terribile interrogazione. Anche a te sarà capitato di non voler andare a scuola almeno per un giorno, e quale modo migliore per restare a casa, se non quello di fingere una febbre improvvisa?

Quando eravamo più giovani, riuscivamo a farla franca avvicinando il termometro a mercurio alla lampadina del comodino. Giusto qualche minuto, il tempo per far salire la temperatura, ed ecco che avevamo la scusa perfetta per non andare a scuola!

Oggigiorno i termometri in vetro sono sempre meno usati, mentre nelle nostre case non mancano invece quelli digitali o gli ormai ben noti termometri a infrarossi. Riuscire a fingere di avere la febbre, con simili dispositivi, è tutt’altro che semplice. Sarà per questo motivo che tanti utenti sul web cercano dei modi per far salire la febbre?

Si tratterà di un escamotage per saltare la scuola o il lavoro con la certezza di avere una scusa più che valida?

Molto probabilmente si, ma ciò non toglie che procurarsi una brutta febbre (o anche una febbre leggera) è un comportamento sconsigliato sotto molti punti di vista. In questo articolo vedremo come farsi venire la febbre, scopriremo quali sono i metodi più efficaci e quali sono le falle in questi “sistemi”, ovvero perché sarebbe meglio evitarli.

Prima di tutto, vediamo però cosa è esattamente la febbre e da quali sintomi è accompagnata.

Cosa è la febbre?

La febbre non è altro che un innalzamento della temperatura corporea, un fenomeno normalmente provocato da una malattia. L’aumento della temperatura è temporaneo, e indica che qualcosa non sta andando per il verso giusto. Nei bambini e neonati, così come negli adulti, la febbre potrebbe indicare ad esempio la presenza di un’infezione.

Questa manifestazione è generalmente accompagnata da sintomi molto sgradevoli e fastidiosi, come:

  • Starnuti
  • Forte sudorazione
  • Tosse
  • Inappetenza
  • Mal di testa
  • Brividi
  • Dolori muscolari e alle ossa
  • Tremore

Le cause della febbre

Non sono solo le infezioni a provocare la febbre. Anche altre condizioni e patologie possono innescare un aumento della temperatura corporea. Fra le più comuni cause vi sono:

  • Virus
  • Colpo di calore
  • Infezione causata da batteri
  • Malattie infiammatorie (come l’artrite reumatoide)
  • Assunzione di alcuni tipi di farmaci (ad esempio antibiotici, farmaci per l’ipertensione o per il trattamento delle convulsioni)
  • Vaccini
  • Tumori

Come puoi notare, questo problema può dunque essere provocato da numerosi fattori differenti. In caso di febbre prolungata e resistente ai trattamenti, consulta il medico per individuare la causa del problema esatta e l’approccio più efficace.

Come farsi venire la febbre

Come farsi venire la febbre
Fonte: Foto di Ryan McGuire da Pixabay

In rete potresti trovare molti consigli e trucchi per far salire la febbre. Di seguito vedremo quali sono quelli più gettonati dagli utenti, e scopriremo anche perché sarebbe meglio evitare di metterli in pratica. Ti consiglieremo infine un approccio più salutare per saltare la scuola o il lavoro, se proprio necessario!

Bere acqua ghiacciata

Navigando sul web e sui social potresti “scoprire” che bere acqua fredda – o direttamente acqua con ghiaccio – fa venire la febbre. In realtà le cose non funzionano esattamente così. Va tra l’altro ricordato che l’acqua ghiacciata potrebbe causare danni alla salute, soprattutto per quanto riguarda la funzione digestiva. Durante la digestione vi è un maggiore afflusso di sangue verso lo stomaco e l’intestino, ed in questa fase anche un bicchiere d’acqua ghiacciata potrebbe causare problemi, innescando un meccanismo di vasocostrizione e creando un vero shock termico.

Digiunare

Alcuni siti suggeriscono che non mangiare nulla per un periodo di tempo prolungato farebbe venire la febbre. La realtà però è che quella del digiuno è una pratica molto delicata, che richiede conoscenze e profonda consapevolezza. Non ci si può improvvisare quando si parla di digiuno, poiché un simile comportamento potrebbe avere profonde ripercussioni a breve e lungo termine sulla salute, influenzando in primis i livelli di energie, la forza e la capacità di concentrazione.

Come farsi venire la febbre subito? Allenati oltre i tuoi limiti

Fonte: Foto di Daniel Reche da Pixabay

Se intendi procurarti delle lesioni e danneggiare la tua salute fisica, questo può essere senza dubbio il consiglio che fa al caso tuo. Fare sport in maniera troppo intensa e per un periodo di tempo troppo prolungato potrebbe causare l’innalzamento della temperatura corporea, e potrebbe provocare anche diverse altre conseguenze. Ad esempio, potresti procurarti delle lesioni, andare incontro a complicazioni cardiache (ad esempio potresti avere il battito accelerato anche a riposo) e finiresti con il ridurre le tue difese immunitarie.

Fare un bagno nell’acqua fredda

Questo è probabilmente uno degli stratagemmi più famosi per far salire la febbre. Ma come? Le persone non facevano i bagni nell’acqua ghiacciata per il motivo opposto, e cioè per migliorare la propria salute? Beh, il trucco che dilaga sul web è un tantino differente rispetto al classico bagno nell’acqua fredda di fine anno.

C’è chi consiglia infatti di fare un bel bagno in acqua ghiacciata, per poi sedersi di fronte a un condizionatore con aria fredda senza vestiti addosso e senza essersi prima asciugati. Alcuni consigliano persino di ripetere più volte questo “trattamento” nell’arco della giornata.

Perché non dovresti farlo

Partiamo dal presupposto che il contatto improvviso con l’acqua fredda può causare uno shock termico e la conseguente costrizione dei vasi sanguigni. Questa “strategia” causerà anche un maggior lavoro da parte del cuore, e ciò potrebbe essere estremamente pericoloso. Ma poi, vogliamo parlare dei malanni che ti provocheresti?

Un simile trucchetto non causerà di certo solo qualche linea di febbre, ma si tradurrebbe in tosse, naso che cola, mal di testa, mal di gola e dolori in tutto il corpo. Tutto questo per saltare un giorno di scuola o evitare di andare in ufficio. Ne vale la pena?

Prendere un colpo di sole

Fonte: Foto di Jill Wellington da Pixabay

Il colpo di sole, detto anche “insolazione”, non è altro che un disturbo causato dalla prolungata esposizione ai raggi solari. Sappiamo già che questa condizione può provocare, fra i suoi tanti sintomi, febbre, nausea, stordimento, debolezza e abbassamento della pressione. Sperimenteresti anche debolezza muscolare, respirazione accelerata, crampi e altri sintomi molto spiacevoli.

Anche in questo caso, possiamo affermare che “il gioco non vale la candela”, giusto?

Dormire meno possibile

Anche dormire poco fa venire la febbre? Secondo alcuni utenti di internet, questa strategia farebbe salire la temperatura, esaudendo così il desiderio di avere (finalmente) la febbre. Ebbene, la realtà è un tantino diversa. Innanzitutto, ricorda che una carenza di sonno può avere delle conseguenze importanti sia a breve che a lungo termine. Nel breve periodo, la privazione del sonno può infatti causare:

  • Irritabilità
  • Difficoltà di concentrazione
  • Perdita di memoria
  • Alterazioni della capacità decisionale
  • Tremore
  • Stress.

A lungo termine, ovvero in caso di insonnia o privazione del sonno per un periodo di tempo prolungato, potresti riscontrare anche sintomi e condizioni come:

  • Pressione alta
  • Aumento di peso
  • Ictus
  • Infarto
  • Depressione
  • Paranoie
  • Diabete.

Va da sé che la privazione del sonno comporta conseguenze ben peggiori di una “banale” febbre, per cui si tratta di un altro metodo (l’ennesimo) da scartare assolutamente.

Farsi venire la febbre? Meglio evitare!

Fonte: Foto di Adriano Gadini da Pixabay

Quelli che abbiamo elencato sono solo alcuni dei consigli proposti sul web per coloro che vogliono far salire la febbre per evitare di dover affrontare una determinata situazione o un impegno. Altri consigli per nulla condivisibili (come quello di fumare decine di sigarette in un giorno o dormire con i vestiti e i capelli bagnati) sono talmente assurdi da non meritare attenzione.

Se fai parte del gruppo di persone che si chiedono come farsi venire la febbre in una notte o in 5 minuti, abbiamo la soluzione per te!

Se vuoi saltare la scuola, ci sono molti altri modi per farlo, magari senza mettere a rischio la tua salute. Il primo – e il più maturo – sarebbe quello di parlare con i tuoi genitori e spiegare la situazione. Se intendi saltare il lavoro o voi evitare di prendere parte a un evento, puoi semplicemente raccontare di avere la febbre. Nessuno ti chiederà di inviare la foto del termometro!

Seguici anche sui canali social