Benessereblog Salute Cervello, scoperta la sede della felicità

Cervello, scoperta la sede della felicità

Non è solo una stato mentale, è anche fisico. Un gruppo di ricercatori di Tokyo hanno scoperto dove nasce la felicità nel nostro cervello.

Cervello, scoperta la sede della felicità

Le felicità risiede, letteralmente, nel nostro cervello. Uno studio condotto all’università di Tokyo ha dimostrato che esiste una piccola area, chiamata precuneo, che sta all’apice della testa, più o meno, da cui dipende il nostro “essere felici”. Maggiori sono le dimensioni del precuneo, più le persone sono soddisfatte della loro vita.

Il precuneo è coinvolto in varie funzioni importanti tra cui la memoria episodica, l’immaginazione visuale-spaziale, la capacità di riflettere su se stessi e aspetti della coscienza. I ricercatori hanno inoltre puntualizzato:

“Per quanto sarebbe riduttivo indicare il precuneo come sede della capacità di sentirsi felici, questa ricerca fa un po’ di luce sui circuiti neurali coinvolti nel fare esperienza della felicità”.

Secondo gli autori, in futuro potrebbero essere ideati programmi di intervento volti a massimizzare la nostra capacità di essere felici: ad esempio, un programma di meditazione potrebbe essere in grado di aumentare la materia grigia del precuneo.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Calcolo del ciclo delle mestruazioni: cose da sapere
Corpo

Monitorare il proprio ciclo mestruale può risultare molto utile, perché ci permette di capire cosa è “normale” per noi, quando avviene l’ovulazione, e ci aiuta a individuare cambiamenti importanti da non trascurare. Fare il calcolo del ciclo delle mestruazioni ci aiuta, in poche parole, a conoscere meglio il nostro corpo.