Benessereblog Salute Cantare ai neonati prematuri: quali sono gli effetti benefici?

Cantare ai neonati prematuri: quali sono gli effetti benefici?

Cantare ai neonati prematuri: quali sono gli effetti benefici?

Cantare ai neonati prematuri può regalare molti benefici non solo per il bambino, ma anche per la mamma. Quando un bambino nasce prima del termine previsto, avviene una separazione dalla mamma che può risultare stressante sia per il neonato che per la madre. Quest’ultima può ritrovarsi a temere per la vita del bambino, e ciò può causare forte ansia, depressione e stress. Tali emozioni e problematiche potrebbero ripercuotersi sulla stabilità emotiva presente e futura della mamma.

Per affrontare la situazione nel miglior modo possibile, in molti Paesi i medici consigliano la cosiddetta Canguro terapia (nota anche come Kangaroo care o Marsupio terapia). Questa prevede un contatto “pelle a pelle” sin dai primi momenti di vita del bambino (naturalmente quando le sue condizioni di salute lo permettono). Questo tipo di approccio permette di stabilire un migliore legame fra la mamma e il bambino, supporta lo sviluppo del piccolo e ne protegge il benessere fisico ed emotivo.

Ebbene, uno studio condotto dai membri dell’Università di Helsinki ha rivelato che cantare ai neonati durante la Kangaroo care può offrire ancor più benefici, sia per le madri che per i loro figli.

Cantare ai neonati prematuri: benefici per mamme e bambini

neonato e genitori

Per il loro studio, gli autori hanno osservato 24 madri che cantavano o canticchiavano per i loro figli durante la Canguro Terapia per un periodo di gravidanza corrispondente alle settimane che vanno dalla 33 alla quarantesima. Un musicoterapista ha affiancato le donne, spiegando quali melodie preferire e come cantare ai neonati.

Un gruppo di controllo formato da 12 mamme non ha ricevuto invece particolari indicazioni. Queste donne hanno praticato la Kangaroo Care normalmente. In entrambi i gruppi sono stati misurati i livelli di ansia delle mamme sia all’inizio che alla fine dell’intervento. Sorprendentemente è emerso che cantare per i prematuri non solo offre benefici per i bambini, ma riduce anche l’ansia nelle madri.

I risultati mostrano che cantare durante la Canguro Terapia dopo la nascita pretermine può supportare il benessere materno e la relazione madre-bambino creando situazioni interattive e promuovendo una connessione emotiva. Tuttavia, le madri potrebbero aver bisogno di supporto, guida e di privacy per cantare.

Il canto ha dunque avuto un effetto positivo sull’umore materno e su quello del bambino, migliorando i loro livelli di benessere generale. Grazie a questa pratica è migliorata anche la relazione madre-bambino.

Foto di PublicDomainPictures da Pixabay
Foto di Stephanie Pratt da Pixabay
via | ScienceDaily

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social