Benessereblog Salute Terapie e Cure Biochetasi, a cosa serve? Posologia, tipi e controindicazioni

Biochetasi, a cosa serve? Posologia, tipi e controindicazioni

Biochetasi, a cosa serve? Posologia, tipi e controindicazioni

Fonte immagine: Foto di Alicia Harper da Pixabay

Nausea, acidità di stomaco, meteorismo, diarrea, vomito: i ritmi della vita moderna hanno spianato la strada allo sviluppo di numerosi disturbi intestinali e digestivi, e sempre più spesso ci ritroviamo a fare ricorso a rimedi come il caro vecchio Biochetasi per alleviare il fastidio. L’alimentazione sempre più scorretta, la tendenza a mangiare velocemente, prediligendo la praticità alla genuinità degli alimenti, la sedentarietà e lo stress sono infatti tutti fattori che, giorno dopo giorno, non fanno che compromettere la salute del nostro stomaco.

Spesso manifestiamo disturbi che consideriamo “di poco conto”, come per l’appunto la nausea o una sensazione di disagio allo stomaco, ma a lungo andare tali disturbi possono trasformarsi in qualcosa di più grave.

Per fronteggiare i sintomi è possibile fare ricorso a dei farmaci da banco e altri rimedi, come il Biochetasi per esempio. In questo articolo scopriremo a cosa serve questo farmaco, quando assumere il Biochetasi ed esamineremo le differenze fra i vari prodotti dell’azienda.

A cosa serve il Biochetasi?

In realtà, sotto questo nome sono annoverati diversi rimedi e prodotti per il trattamento delle più disparate problematiche che colpiscono lo stomaco.

Di seguito esploreremo i diversi tipi di prodotti, scopriremo esattamente a cosa serve il Biochetasi e come e quando assumerlo per alleviare i sintomi intestinali che influenzano la tua vita quotidiana.

Vediamo dunque nel dettaglio quale potrebbe essere il trattamento più adatto a te in base anche ai diversi formati di Biochetasi disponibili in commercio.

Biochetasi granulato e compresse effervescenti

Il biochetasi granulato effervescente è un farmaco contenente sodio citrato, potassio citrato, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6 cloridrato e acido citrico. Il Biochetasi compresse effervescenti contiene inoltre saccarosio, sodio e aspartame.

Formato

Il prodotto è disponibile in compresse effervescenti (confezione da 10 o 20 compresse) o in granulato effervescente (confezione da 10, 16, 18 o 20 bustine). Il prezzo del Biochetasi è di circa 9 euro.

A cosa serve il formato granulato e compresse effervescenti?

Il prodotto è indicato nel trattamento di disturbi come acidità di stomaco, nausea in gravidanza, digestione pesante o presenza di corpi chetonici nel sangue (stati chetonemici).

Quando non prendere Biochetasi? Le controindicazioni

Biochetasi
Fonte: Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

Bisognerà evitare di assumere questo prodotto in caso di allergia ai principi attivi o agli altri componenti del medicinale. Inoltre, prima di assumere il farmaco bisognerà informare il medico in merito ad altre eventuali terapie in corso. In particolar modo, informa il medico se stai assumendo:

  • Propantelina bromuro, farmaco prescritto per il trattamento dei dolori addominali
  • Levodopa, impiegato per il trattamento del morbo di Parkinson
  • Antiacidi, usati per alleviare il bruciore di stomaco.

Biochetasi granulato e compresse effervescenti in gravidanza e allattamento

Biochetasi può essere assunto sia in gravidanza per le nausee che durante l’allattamento. Tuttavia, prima di optare per un simile rimedio sarà necessario chiedere un parere al proprio medico curante. Come del resto dovremmo fare per ogni tipo di farmaco da prendere durante questo periodo delicato.

Posologia: come prendere Biochetasi?

Il farmaco è indicato per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni. La dose raccomandata è di 2 compresse effervescenti o di 2 bustine di granulato effervescente per 3 volte al giorno. In entrambi i casi, il farmaco andrà sciolto in mezzo bicchiere d’acqua.

Nei bambini al di sotto dei 12 anni, la dose raccomandata è di una compressa effervescente o una bustina di granulato effervescente 3 volte al giorno.

In caso di assunzione di una dose eccessiva, rivolgiti all’ospedale più vicino o avvisa immediatamente il tuo medico.

Biochetasi: effetti indesiderati

Come tutti i farmaci, anche questo prodotto può provocare eventuali reazioni indesiderate. Fra queste possono riscontrarsi nausea, eruzione cutanea, gonfiore alle labbra e cambiamenti nel colore delle urine.

Biochetasi reflusso

Per ridurre i sintomi del bruciore di stomaco e del dolore epigastrico potresti ricorrere a Biochetasi reflusso. Il farmaco è disponibile in formato di soluzione orale (20 stick monodose), e contiene i seguenti ingredienti: condroitin solfato sodico, xiloglucano da tamarindo, glicerina vegetale, xilitolo, idrossi-propil-metilcellulosa, acqua depurata, sorbato di potassio, benzoato di sodio, aroma, acido citrico, bicarbonato di sodio, gomma di xanthan.

Il prezzo di Biochetasi Reflusso è di circa 6 euro.

Quando si prende il Biochetasi reflusso?

Puoi assumere Biochetasi reflusso in presenza di disturbi come pirosi gastrica (bruciore di stomaco), dolore epigastrico e rigurgito acido. Il farmaco creerà un film protettivo in grado di proteggere la mucosa esofagea dall’aggressione degli agenti nocivi.

Posologia

Potrai assumere una bustina dopo i pasti principali e poco prima di coricarti.

Effetti indesiderati

Non sono noti effetti collaterali provocati dall’utilizzo di tale farmaco, tuttavia è bene informare il medico se intendi assumere biochetasi reflusso durante la gravidanza o se stai allattando al seno. Informa il medico anche se stai seguendo una terapia farmacologica.

Biochetasi digestione e acidità: compresse masticabili e bustine

Fonte: Foto di Ulrike Leone da Pixabay

Sempre per combattere acidità di stomaco e problemi di digestione, il medico potrebbe consigliarti questo prodotto a base di enzimi digestivi, finocchio, carciofo, polvere di riso, calcio carbonato e citrati. Biochetasi digestione e acidità è senza glutine, ed è disponibile in formato di bustine e di compresse masticabili con un gradevole aroma di limone.

A cosa serve Biochetasi digestione e acidità?

Nello specifico, il prodotto è indicato per alleviare i sintomi dell’acidità di stomaco, per ridurre il senso di pesantezza allo stomaco, alleviare il gonfiore e per ripristinare la normale digestione.

Posologia

Il prodotto è indicato per i bambini di età superiore ai 6 anni e per gli adulti. Per alleviare i disturbi allo stomaco, potrai assumere una o due compresse al bisogno, prima o dopo i pasti. Nel formato in bustine la posologia prevista è di una bustina al bisogno (non superare la dose massima di 6 bustine al giorno) da sciogliere in un bicchiere d’acqua.

Biochetasi Pocket Digestivo

Per riequilibrare la salute dell’intestino e migliorare la digestione, può essere utile l’assunzione regolare di Biochetasi Pocket Digestivo, un integratore alimentare a base di calcio, citrati, vitamina B2, vitamina B6 e vitamina B1.

Pocket Digestivo Biochetasi: indicazioni

Questo integratore farà al caso tuo se hai bisogno di riequilibrare il benessere del tratto gastrointestinale e se soffri di digestione lenta e faticosa unita ad acidità gastrica.

Posologia

Ma quante volte si può prendere Biochetasi? Il dosaggio consigliato di Pocket Digestivo Biochetasi è di 2-4 compresse masticabili quando ne avverti il bisogno.

Effetti indesiderati

Il prodotto contiene una fonte di fenilalanina e polioli, per cui un consumo eccessivo – che è sempre sconsigliato – potrebbe avere degli effetti lassativi.

Biochetasi supposte

Infine, vediamo come, perché e quando è indicata la somministrazione di Biochetasi supposte. Il prodotto è consigliato per il trattamento di numerosi disturbi gastrici, fra cui nausea e vomito (anche in gravidanza). È inoltre indicato in caso di coma diabetico, intossicazione da ustione o in caso di insufficienza epatica con alterata digestione dei grassi.

Quando usare Biochetasi supposte?

In generale, biochetasi supposte è utile per ristabilire il corretto funzionamento biochimico dell’organismo. Il farmaco contiene i seguenti principi attivi: tiamin-difosfato estere libero (vitamina B1), riboflavina 5’-monofosfato monopodico (vitamina B2), vitamina B6, citrato di sodio, citrato di potassio.

All’interno della confezione sono contenute 6 supposte.

Posologia

La dose raccomandata è di 1 o 2 supposte al giorno, in base al consiglio del medico o del pediatra.

Effetti indesiderati e avvertenze

Se tu o qualcun altro avete assunto accidentalmente una dose eccessiva di Biochetasi, o in caso di ingestione accidentale del farmaco, avverti immediatamente il medico o recati presso il più vicino ospedale.

Come conservare Biochetasi?

Fonte: Foto di katicaj da Pixabay

Di qualsiasi tipologia di farmaco si tratti, bisognerà conservare il prodotto in un luogo asciutto e fresco. Riponi il prodotto sempre lontano dalla portata e dalla vista dei bambini. Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza che è indicata sulla confezione. Se il farmaco è scaduto, conferirlo negli appositi contenitori che trovi fuori dalle farmacie.

Chiedi sempre consiglio al tuo medico curante prima di assumere un farmaco nuovo o per comprendere se è davvero quello che fa al tuo caso in questo particolare momento. Il fai da te in medicina non è consigliato. Prendiamoci cura bene della nostra salute.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Stomaco