Benessereblog Fitness Giornata mondiale della bicicletta: benefici e controindicazioni

Giornata mondiale della bicicletta: benefici e controindicazioni

Giornata mondiale della bicicletta: benefici e controindicazioni

Oggi, 3 giugno 2021, ricorre la Giornata mondiale della bicicletta. I benefici e le controindicazioni legati al mezzo di trasporto sostenibile, semplice, economico, affidabile, pulito e rispettoso dell’ambiente sono parecchi. E la giornata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha il fine di riconoscerne l’unicità, la longevità e la versatilità nonché la promozione della tutela dell’ambiente e della salute che sottintende.

Andare in bicicletta costituisce un esercizio aerobico a basso impatto che offre numerosi vantaggi. Adatto a tutti grazie alla diversa intensità che può raggiungere, oltre che come mezzo di trasporto, la si può sfruttare per attività occasionali o per lo sport amatoriale o agonistico.  Non dimentichiamo come il ciclismo sia un allenamento che ci mantiene attivi e a contatto con l’aria aperta ma non solo: ad esso sono legati numerosi benefici ed anche alcune controindicazioni. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Giornata mondiale della bicicletta: benefici e controindicazioni da conoscere

I benefici della bicicletta

I benefici della bicicletta superano di gran lunga i rischi: andare in bici provoca meno sforzi e lesioni rispetto alla maggior parte delle altre forme di attività fisica. Permette lo sviluppo della muscolatura (specie di gambe e braccia), non richiede alti livelli di abilità fisica e, per di più, aumenta forza e resistenza.

Costituisce, ancora, un modo divertente per tenersi o mettersi in forma. Per nulla noioso, è sicuramente molto più stimolante di molti altri sport che si praticano al chiuso di una palestra. In quanto ai benefici per la salute, favorisce quella del cuore e dei polmoni grazie all’attività aerobica che comporta. Facilita l’aumento della forza muscolare e della flessibilità, il miglioramento della mobilità articolare. Infine, cosa non da poco, favorisce una corretta postura e il dimagrimento. Riduce i livelli di stress, di ansia e la depressione.

Bicicletta, effetti negativi

Tra gli svantaggi della bicicletta, uno degli aspetti negativi consiste nell’esposizione agli agenti atmosferici (freddo, pioggia, vento, possono rendere difficoltosa l’attività). Inoltre, autisti poco pazienti e mancanza di piste ciclabili e sentieri preposti possono renderla un’attività pericolosa. Ma, dal punto di vista della salute, ci sono due tipi di danni ai nervi che il ciclismo può causare: agli organi sessuali e al nervo ulnare del polso.

Il primo può portare a disfunzione erettile e impotenza negli uomini e una diminuzione del piacere sessuale per le donne. La pressione costante esercitata su tali parti del corpo mentre si è in sella ne è la causa. Per contrastare tale effetto, si può optare per una sella ergonomica.

Il danno al nervo ulnare è causato, invece, dalla pressione esercitata su mani e polsi dal peso della parte superiore del corpo sul manubrio. I sintomi includono intorpidimento e debolezza delle mani. Per cercare di ridurre i danni, si possono indossare dei guanti da ciclismo.

Photo | Pixabay

Seguici anche sui canali social