Benessereblog Salute Corpo Assumere aspirina aumenta il rischio di morbo di Crohn

Assumere aspirina aumenta il rischio di morbo di Crohn

Assumere aspirina aumenta il rischio di morbo di Crohn

E’ la scoperta dello studioso Andrew Hart dell’University of East Anglia (UEA), il quale ha presentato il suo studio a New Orleans durante il Digestive Disease Week: chi assume aspirina per almeno un anno rischia di ammalarsi di morbo di Crohn, una malattia infiammatoria cronica dell’intestino.

Il team dell’UEA ha analizzato 200.000 volontari tra i 30 e i 74 anni di Svezia, Regno Unito, Germania, Danimarca e Italia che avevano preso parte all’European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition tra il 1993 e il 1997.

Inizialmente tutti i volontari erano in buone condizioni di salute, tuttavia dopo qualche anno una percentuale di essi sviluppò il morbo di Crohn. Gli scienziati hanno così osservato che chi aveva assunto l’aspirina per almeno un anno, aveva riscontrato il rischio di ammalarsi di questa malattia 5 volte in più rispetto a chi non aveva assunto il farmaco.

Lo studio ha oltretutto dimostrato che l’aspirina non avrebbe alcun effetto sul rischio di sviluppare coliti ulcerose.

Hart ha dichiarato che si tratta solo di uno studio preliminare e che l’aspirina ha innumerevoli effetti positivi: “bisogna continuare ad assumerla finché il rischio di morbo di Crohn resta piuttosto basso (solo un caso su 2000 pazienti) e finché il collegamento non verrà dimostrato senza alcun dubbio“.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social