Benessereblog Alimentazione Alimentazione sana, i consigli del Ministero della Salute

Alimentazione sana, i consigli del Ministero della Salute

Alimentazione sana, i consigli del Ministero della Salute

Alimentarsi in modo sano significa seguire alcune regole basilari. Ecco i consigli del Ministero della salute.

Il Ministero della Salute consiglia di introdurre nell’alimentazione quotidiana cereali, frutta e ortaggi. I carboidrati non devono mai mancare nella dieta, soprattutto sottoforma di legumi che costituiscono anche una buona fonte proteica.

Da limitare, secondo le direttive del Ministero, sarebbero oli e grassi sostituendoli con aromi e spezie.
Io aggiungerei sì, sostituzione di aromi e spezie, ma anche con grassi buoni come olio di cocco puro, olio di semi di lino o di canapa per esempio. Limitare l’uso del sale sì, ma magari sostituendolo con sale rosa ricco di sali minerali.

I cereali, quindi pasta, pane, farine andrebbero consumati integrali, senza aggiunta di altre farine, integrale al 100% quindi per essere sicuri di fare il pieno di fibre.

Le uova, sempre secondo le indicazioni, vanno consumate senza paura di aumentare il colesterolo, basta mangiarne non più di 4 a settimana.

Per i formaggi, vanno preferiti i più magri, ricotta in primis, e in porzioni piccole.

Un’altra indicazione del Ministero riguarderebbe il consumo di latte che andrebbe scelto nella versione scremata o parzialmente scremata

Riguardo il consumo di zuccheri le direttive indicano che un consumo ridotto di zuccheri non apporta particolari danni all’organismo. Aggiungo che forse è meglio sostituire lo zucchero bianco con alternative come la stevia, a 0 calorie oppure sciroppo d’acero o d’agave che sono a basso indice glicemico e più ricchi di sostanze nutritive. In tutti i casi comunque la parola d’ordine è moderazione nel consumo.

Fonte: Ministero della Salute

Guarda la galleria: Alimentazione sana, i consigli del Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social