Benessereblog Salute Gravidanza Alici marinate in gravidanza: si o no?

Alici marinate in gravidanza: si o no?

Le alici marinate possono essere consumate durante la gravidanza, ma è importante fare attenzione sia alla qualità che alla modalità di preparazione. In linea di massima, le alici costituiscono un ottimo pasto durante la gestazione, leggero e ricco di nutrienti.

Alici marinate in gravidanza: si o no?

Alici marinate in gravidanza, si o no? Quando si tratta di alimentazione in gravidanza, molte mamme si pongono domande su cosa sia sicuro da mangiare, in particolare per quanto riguarda il pesce. In questo articolo, vedremo se le alici marinate sono consigliate o devono essere evitate durante la gravidanza, tenendo conto dei benefici per la salute e delle precauzioni da prendere.

Cosa sono le alici?

Le alici sono un tipo di pesce azzurro: diciamo subito che può essere gustato durante la gravidanza e offre a dire il vero diversi benefici per la salute. Le alici sono infatti ricche di nutrienti come omega 3, iodio, vitamina B, vitamina E, fosforo e ferro. Apportano un contributo positivo all’alimentazione della gestante e, con circa 136 calorie per 100 grammi, costituiscono anche un’opzione leggera.

donna incinta
Fonte: Pexels

Come mangiare le alici marinate in gravidanza?

È importante sapere come consumare correttamente le alici marinate in gravidanza. Fortunatamente, l’uso di aceto e limone nella marinatura delle alici elimina eventuali batteri presenti, rendendole sicure da consumare senza doverle cuocere.

Tuttavia, ci sono anche altre opzioni di preparazione del pesce che possono essere considerate durante la gravidanza, come le alici cotte al vapore o bollite.

È consigliabile consultare il proprio ginecologo per ottenere indicazioni personalizzate sull’alimentazione durante la gravidanza.

Che pesce mangiare in gravidanza?

Oltre alle alici marinate, esistono altri tipi di pesce consigliati durante la gravidanza. È importante cuocere sempre il pesce per evitare rischi di infezioni alimentari. Tra le opzioni sicure ci sono l’orata, il cefalo, il nasello, i calamari, le trote, il polpo e il merluzzo, a condizione che siano cotti adeguatamente.

Pesce in gravidanza

Anche il pesce marinato, come il salmone, può essere incluso nella dieta in gravidanza. Tuttavia, è importante evitare il consumo di pesci grandi, come il tonno e il pesce spada, a causa del potenziale contenuto di mercurio che potrebbe danneggiare lo sviluppo del feto. Qui, vi diciamo invece cosa fare con i frutti di mare.

Conclusione

In conclusione, possiamo affermare con sicurezza che le alici marinate possono essere incluse in una dieta equilibrata durante la gravidanza, grazie ai loro benefici nutrizionali. Tuttavia, è fondamentale consumarle correttamente, evitando l’uso di preparazioni che implicano rischi per la salute, come la toxoplasmosi.

È sempre consigliabile consultare il proprio medico per ottenere indicazioni personalizzate sull’alimentazione in gravidanza e assicurarsi di includere una varietà di pesci sicuri e nutrienti nella dieta.

Fonti:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Qual è la giusta temperatura corporea in gravidanza
Gravidanza

La temperatura in gravidanza aumenta ed è un fenomeno fisiologico, provocato dall’aumento dei livelli del progesterone, l’ormone femminile che si occupa di preparare il corpo femminile all’accoglienza del feto che crescerà e si svilupperà nel grembo materno. Dopo la fecondazione dell’ovulo, la temperatura si abbassa un po’.