Benessereblog Salute Contraccezione Aids, 10 consigli per vivere un’estate sicura

Aids, 10 consigli per vivere un’estate sicura

Aids, 10 consigli per vivere un’estate sicura

Agosto è il mese più a rischio di contrarre l’Aids. Dopo aver proposto una campagna estiva di sensibilizzazione e di comunicazione, principalmente a Torino, in Puglia e in Campania, l’associazione NPS Italia Onlus propone il decalogo per un’estate più sicura, per poter combattere l’Aids sempre. Perché la lotta contro questa terribile malattia non va mai in vacanza.

Senza mezzi termini” è la campagna di sensibilizzazione volta ad informare la popolazione che l’Aids è una malattia incurabile, ma che può essere prevenuta con efficacia: soprattutto d’estate, quando le occasioni di rapporti occasionali sono maggiori, è bene seguire il decalogo stilato dall’associazione, per non mettere a rischio la salute del nostro corpo.

Rosaria Iardino, presidente onorario dell’onlus, ricorda l’importanza di cammpagne di sensibilizzazione di questo tipo:

Ritengo increscioso il silenzio del Ministero in un periodo delicato come quello estivo e con i numeri dell’HIV ancora in aumento. Dalle Istituzioni italiane non è partita ancora nessuna campagna informativa, mentre noi, una onlus a budget limitato, abbiamo scommesso energie e denaro per comunicare e sensibilizzare. Ad essere penalizzati sono soprattutto i giovani che non conoscono, ancora oggi, gli effetti e le problematiche che un rapporto non protetto può avere su di loro e sui propri partner.

Per trascorrere un’estate sicura, ecco il decalogo dell’associazione per mettere in atto tutte le pratiche indispensabili per prevenire l’Aids:

  1. Stringere la mano ad una persona sieropositiva non trasmette la malattia, così come condividere posate, stoviglie, abiti o dare baci, abbracci, carezze e fare coccole.
  2. Il virus non si trasmette con la tosse, il raffreddore o nuotando nella stessa piscina.
  3. La saliva non trasmette l’infezione da HIV.
  4. L’HIV si trasmette con lo scambio di fluidi corporei infetti come sangue, liquido seminale, secrezioni vaginali.
  5. Bisogna sempre usare il preservativo.
  6. Bisogna sempre evitare il contatto del nostro sangu con quello di un’altra persona.
  7. Se pensate di essere a rischio fate subito il test.
  8. Se si hanno solitamente situazioni a rischio, fate il testa con regolarità, è gratuito!
  9. Il test andrebbe fatto 4 settimane dopo il rapporto a rischio.
  10. Dal virus dell’HIV non si guarisce, ma ci si può curare per evitare complicazioni anche serie.

Foto | da Flickr di iesbenaljatib

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social