Benessereblog Alimentazione Troppo sale negli alimenti già pronti, l’allarme dei medici americani

Troppo sale negli alimenti già pronti, l’allarme dei medici americani

Troppo sale negli alimenti già pronti, l’allarme dei medici americani

I cibi già pronti contengono troppo sale. L’allarme arriva dagli Stati Uniti d’America, dove i medici sono preoccupati per l’alta quantità presente in tutti quegli alimenti preconfezionati, già pronti per l’uso, tra i quali troviamo anche pane, pizza e pollo arrosto. Livelli di sale decisamente fuori controllo, che potrebbero nuocere alla salute.

Sono numerosi, purtroppo, gli alimenti di uso quotidiano che contengono un quantitativo di sale che risulterebbe troppo elevato per la salute del nostro organismo. E il problema è che non ci accorgiamo di tutto quello che ingeriamo: mentre stiamo attenti a non salare troppo le nostre pietanze, non ci rendiamo conto dei dosaggi presenti in alimenti comuni, come suggerito da questa lista che è stata pubblicata in America e che punta il dito su molti alimenti già pronti.

La lista dei sei cibi già pronti che conterrebbero dosaggi di sale troppo elevati è stata stilata dall’American Heart Association e dall’American Stroke Association, che da tempo combattono per togliere il sale superfluo dalle diete quotidiane degli americani che potrebbe causare ipertensione, ictus e gravi problemi di cuore.

Ma quali sono questi alimenti che troviamo già pronti al supermercato e che possono essere dannosi per la salute delle nostre arterie? Si tratta di cibi che consumiamo anche in Italia, che fanno parte della cosiddetta dieta mediterranea, ma che conterrebbero dosi di sale esagerate: al primo posto c’è il pane con tutti i suoi derivati (una fetta conterrebbe il 15 per cento del quantitativo di sale giornaliero raccomandato!), seguito dagli affettati e dalla carne cotta e tagliata a fette in vendita già pronta, mentre al terzo posto troviamo la pizza.

Quarta posizione per il pollo arrosto confezionato, seguito, poi, dalle zuppe pronte in scatola e dai panini farciti.

I dati sono preoccupanti e i medici lanciano l’allarme: ogni giorno le persone dovrebbero mangiare al massimo 1.500 milligrammi di sale, non di più, mentre la ricerca sottolinea come il livello sia più del doppio. Il consiglio è quello di mangiare più frutta e verdura, evitare gli alimenti preconfezionati o, al massimo, controllare sulle etichette l’effettivo contenuto di sodio!

Foto | Getty Images

Via | Corriere

Seguici anche sui canali social