Benessereblog Alimentazione Treviso: cena di sushi finisce con 12 persone colpite da gastroenterite virale

Treviso: cena di sushi finisce con 12 persone colpite da gastroenterite virale

Treviso: cena di sushi finisce con 12 persone colpite da gastroenterite virale

A Treviso dodici persone sono finite in ospedale dopo aver mangiato del sushi. A occuparsi della situazione è stata l’Unità Operativa di Microbiologia dell’ospedale di Treviso, che ha isolato i dodici pazienti positivi al norovirus, un virus altamente infettivo, che può essere trasmesso soprattutto per via alimentare. L’unico modo per prevenire il rischio di gastroenterite virale è quello di mettere in pratica delle rigorose norme igieniche quando si maneggiano i cibi e le bevande.

Le persone che sono state infettate hanno avvertito i primi sintomi nel periodo di Ferragosto, quando hanno cominciato a lamentare disturbi come nausea, vomito e diarrea.

Ad accomunare i malcapitati è stato proprio il consumo di sushi (a domicilio per due soggetti, e consumato al ristorante per i restanti dieci pazienti). Nello specifico si è constatato che l’elemento comune nelle persone colpite da gastroenterite è stata l’insalata di alghe utilizzata per preparare il sushi.

Il “Servizio igiene, alimenti e nutrizione” è riuscito a collegare questi due casi a un focolaio di infezione da norovirus che si è verificato in Spagna all’inizio di questo mese, e che è stato collegato proprio al consumo di insalata di alghe.

Dopo la segnalazione dei due episodi verificatisi a Treviso, l’Ulss ha fatto scattare dei controlli nei ristoranti di sushi, ma fino ad ora non sono state evidenziati altri problemi di questo tipo. Non rimane che attendere ulteriori aggiornamenti in proposito.

via | TrevisoToday
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social