Benessereblog Salute Corpo Prurito al cuoio capelluto: cause e rimedi

Prurito al cuoio capelluto: cause e rimedi

Prurito al cuoio capelluto: cause e rimedi

Avete mai sofferto di prurito al cuoio capelluto? Se la risposta è si, basta rimandare e continuare a grattarsi, è molto meglio affrontare la situazione e capire le cause. Arrossamenti, pustole, sangue, forfora, bruciore e prurito sono solo alcune delle conseguenze del prurito al cuoio capelluto e degli effetti del grattarsi con insistenza.

Il prurito al cuoio capelluto ha sempre una causa e va individuata prima possibile. Se vi accorgete che in testa avete un eczema seborroico o delle dermatiti la prima cosa da fare è andare da un bravo dermatologo. Se invece soffrite di psoriasi, potrebbe trattarsi di questo e andrebbe consultato il medico e aggiustata la terapia.

Prurito al cuoio capelluto

Prurito al cuoio capelluto

In alcuni casi il prurito potrebbe essere causato da un’allergia alle tinte chimiche per capelli. Se il fastidio si presenta sempre dopo la tinta e sparisce dopo 4 – 5 giorni, potrebbe trattarsi di questo. Vi consigliamo di cambiare tintura per capelli ed eventualmente optare per qualcosa di naturale.

In questi casi è sempre meglio consultare un dermatologo, o almeno un farmacista, per farvi consigliare cosa fare in caso di emergenza. Potete innanzitutto cambiare shampoo e balsamo e prendere qualcosa di ipoallergenico e sospendere la tinta per capelli fino a quando i problemi non saranno risolti. Evitate anche lozioni, oli, lacca e spuma che non fanno altro che irritare la cute già stressata.

Se le cause “fisiche” potete escluderle in toto, potrebbe trattarsi di stress. Lo stress si manifesta in tanti modi diversi e il prurito al cuoio capelluto è uno di questi. E allora come si fa? Calmare lo stress è facile a dirsi ma non a farsi, spesso è qualcosa di cui non siamo neanche pienamente consapevoli.

Potete partire dalla vostra cute e cercare di non stressarla eccessivamente. Potete usare prodotti naturali e non aggressivi e cercare di lavare i capelli non più di due volte alla settimana. Esistono anche creme, lozioni e farmaci da applicare sul cuoio capelluto per rimarginare le ferite e limitare il prurito.

Se il motivo scatenante è lo stress dovete però individuare le cause e cercare di tenerle sotto controllo. Potete fare cose che aiutano a distendere i nervi, lo sport aiuta moltissimo perché ci fa stancare e ci permette di scaricare la tensione accumulata.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social