Benessereblog Salute Malattie Obesità e sovrappeso aumentano il rischio di cancro

Obesità e sovrappeso aumentano il rischio di cancro

Obesità e sovrappeso aumentano il rischio di cancro

Secondo recenti dati italiani, pare che ci sia una connessione tra l’obesità e il sovrappeso e la possibilità maggiore di ammalarsi di cancro. Le indagini riguardano sia le donne sia gli uomini: il 25% del sesso forte e il 34% del gentil sesso rischiano maggiormente di contrarre cancro colonrettale, il 56% delle donne di soffrire di cancro della mammella in postmenopausa e il 43% degli uomini di cancro al fegato.

I dati sono stati resi noti da Dario Giugliano, ordinario di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo della seconda Università degli Studi di Napoli, che ricorda che nel nostro paese i tumori rappresentano, con il 30%, la seconda causa di morte, dopo le malattie cardio-circolatorie che si attestano al 38%.

Nel 2012 sono stati 364mila i nuovi casi di cancro, che provocheranno la morte di 175mila persone. I dati rivelano che i pazienti affetti da sindrome metabolica (SM) rischiano maggiormente di ammalarsi di cancro:

Una situazione clinica ad alto rischio cardiovascolare, che comprende una serie di fattori di che si manifestano contemporaneamente nell’individuo: aumentata circonferenza addominale, elevati livelli di pressione arteriosa, glicemia, e trigliceridemia, e ridotte concentrazioni di colesterolo HDL.

Secondo, l’endocrinologo napoletano bisogna promuovere un corretto stile di vita, seguendo una dieta giusta, tipo quella mediterranea, facendo un po’ di attività fisica e abbandonando per sempre le sigarette. Così diminuirebbe non solo la sindrome metabolica ma anche il rischio di ammalarsi di cancro.

Foto | da Flickr di gaulsstin

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social