Benessereblog Alimentazione Se vuoi migliorare l’alimentazione, ascolta la musica Jazz

Se vuoi migliorare l’alimentazione, ascolta la musica Jazz

Se vuoi migliorare l’alimentazione, ascolta la musica Jazz

Volete migliorare la vostra alimentazione? Allora provate ad ascoltare della musica jazz mentre mangiate. Il consiglio arriva direttamente dai membri dell’Università di Aarhus in Danimarca, autori di uno studio che potrebbe cambiare la nostra vita, o più esattamente, il nostro girovita! Lo studio è stato condotto su un campione di 215 persone danesi e cinesi. Ai partecipanti è stato chiesto di immaginare di consumare dei pasti sani o malsani, e di scegliere poi una clip audio che potesse adattarsi alla loro esperienza.

La maggior parte delle persone che aveva immaginato di mangiare dei cibi sani aveva scelto una melodia lenta suonata al pianoforte. Al contrario, i cibi malsani sono stati associati a una melodia più ritmata e veloce, eseguita con la chitarra.

In una seconda fase dello studio, gli esperti hanno chiesto a 100 persone di selezionare dallo schermo di un computer degli alimenti, scegliendo fra proposte sane e proposte malsane. Nel frattempo, i partecipanti hanno ascoltato la musica lenta (una melodia jazz) o la musica più veloce, ovvero quella associata ai cibi malsani.

Per migliorare l’alimentazione, ascolta questa musica

Ancora una volta il risultato ha sorpreso i ricercatori. Mentre ascoltavano la colonna sonora “sana”, il 70% dei volontari ha scelto i cibi più sani. Durante l’ascolto della musica più veloce la percentuale è scesa al 57%.

In generale, il nostro studio espande la visione della spinta uditiva e dei suoi meccanismi sottostanti, fornendo preziose conoscenze per le aziende alimentari locali e globali interessate a promuovere un’alimentazione sana.

Ma secondo voi, a cosa potrebbe essere dovuto l’effetto benefico della musica jazz e della musica lenta in generale? Insomma, perchè alcuni tipi di musica ci aiutano a migliorare l’alimentazione? Gli autori ritengono che sia tutta una questione di ritmo. La musica lenta può infatti indurre un rilassamento emotivo che può a sua volta spingerci a prendere delle decisioni più ponderate e razionali. Al contrario, la musica veloce e incalzante causa una sensazione di stress ed eccitazione che potrebbe alterare le nostre capacità decisionali, spingendoci verso scelte alimentari meno sagge.

via | FoodNavigator

Foto di Дарья Яковлева da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social