Benessereblog Alimentazione L’avocado alleato nella lotta al colesterolo cattivo

L’avocado alleato nella lotta al colesterolo cattivo

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno: ecco i risultati di una recente ricerca scientifica che ci spiegano i benefici di questo gustoso frutto esotico.

L’avocado alleato nella lotta al colesterolo cattivo

Mangiare un avocado al giorno farebbe bene alla salute e sarebbe in grado di tenere a bada il colesterolo cattivo, soprattutto in caso di persone sovrappeso o che soffrono di obesità. Una nuova ricerca scientifica pubblicata sul Journal of the American Heart Association avrebbe svelato i benefici di questo frutto esotico, abbassando il rischio di problemi cardiovascolari dovuti proprio ad un innalzamento dei valori del colesterolo cattivo.

La ricerca è stata condotta su 45 pazienti sani, in sovrappeso o obesi, con età compresa tra i 21 e i 70 anni. I pazienti hanno seguito tre diverse diete per poter abbassare il colesterolo: prima hanno seguito per due settimane una dieta media americana con il 34% di calorie derivanti dai grassi, il 51% dai carboidrati e il 16% dalle proteine, mentre in seguito hanno seguito tre diversi regimi alimentari volti ad abbassare il colesterolo cattivo, vale a dire una dieta con pochi grassi senza avocado, una dieta con consumo moderato di grassi senza avocado e una dieta con consumo moderato di grassi con l’aggiunta di un avocado al giorno.

Le diete sono state seguite per cinque settimane e i ricercatori hanno scoperto che l’avocado è in grado di ridurre i grassi “cattivi” del nostro sangue, con una riduzione significativa del colesterolo cattivo, pari a -13,5 mg/dl, a fronte di una diminuzione di 8,3 mg/dl della dieta con moderato consumo di grassi e senza avocado e di 7,4 della dieta povera di grassi. Un avocado al giorno avrebbe migliorato anche il livello totale di colesterolo e il livello dei trigliceridi.

Foto | da Flickr di threelayercake

Via | American Heart Association

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come combattere la sarcopenia
Malattie

Per combattere la sarcopenia, è fondamentale adottare un approccio multifattoriale. L’esercizio fisico regolare, che includa attività di resistenza e forza, stimola la crescita e mantiene la funzionalità muscolare. Una dieta bilanciata, ricca di proteine di alta qualità, vitamine e minerali, favorisce la sintesi proteica muscolare. Mantenere uno stile di vita attivo, evitando il sedentarismo, contribuisce a preservare la salute dei muscoli.