Benessereblog Salute Corpo La recessione fa male alla salute e provoca mal di testa

La recessione fa male alla salute e provoca mal di testa

La recessione fa male alla salute e provoca mal di testa

In tempo di recessione economica dovete sorridere ed essere ottimisti, non soltanto per mantenere il posto di lavoro se ce lo avete, ma anche per evitare di ammalarvi. Ebbene, l’insicurezza generata dalla mancanza di lavoro, di sostegno economico, di punti di riferimento, comporta un altissimo livello di stress, che a suo volta genera disturbi all’organismo.

Tra i più diffusi, la cefalea tensiva, dovuta al fatto che si passao molte ore al Pc in cerca di lavoro o di distrazione, o davanti alla Tv per tenersi aggiornati sullo stato di crisi. Il malessere tipico dei disoccupati, secondo una ricerca dell’American Psycological Association, è il mal di testa, che affligge circa il 56% degli intervistati, malessere che deriva dall’insicurezza sul presente e sul futuro, dal vuoto occupazionale che non si sa se si riuscirà a colmare.

Tra gli altri disturbi, a seguire, dolore alle articolazioni e ai muscoli dovuti ad un perenne stato di tensione, colite spastica, bruciore di stomaco e, per finire, l’insonnia notturna che rende l’individuo irritbaile ed ancora più sensibile allo stress. Vi ritrovate nel quadro qui descritto? Vi consola sapere che i disturbi sono diffusi, e dovuti alla recessione?

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social