Benessereblog Alimentazione Dieta sana La dieta mima digiuno dovrebbe favorire la perdita di peso

La dieta mima digiuno dovrebbe favorire la perdita di peso

La dieta mima digiuno dovrebbe favorire la perdita di peso

Digiunare fa bene. Non si parla di astinenza totale da cibo, ma di mettere il proprio corpo a riposo un giorno alla settimana, affinché si possa disintossicare. Purtroppo però non mangiare è molto faticoso, fisicamente e mentalmente. E così, lo scienziato italiano Valter Longo, direttore del programma Longevità & Cancro dell’Ifom di Milano e direttore del Longevity Institute all’Università della Southern California, ha studiato la dieta mima digiuno.

In che cosa consiste? È un regime ipocalorico, ipoglicemico e ipoproteico e ad alto contenuto di acidi grassi insaturi che dovrebbe aiutare una riduzione del peso corporeo, della massa grassa addominale, della pressione arteriosa, della glicemia a digiuno, dei trigliceridi, della proteina C reattiva (indice di infiammazione corporea) e del fattore di crescita insulino-simile (associato all’invecchiamento cellulare). Quanto si deve seguire? 5 giorni al mese. I ricercatori hanno spiegato:

“I dati ottenuti su biomarker e fattori di rischio associati a invecchiamento, cancro, diabete e malattie cardiovascolari, unitamente all’elevata compliance alla dieta e alla sua sicurezza di utilizzo indicano che la Dieta Mima Digiuno possa rappresentare una strategia alimentare ad alto potenziale di efficacia nella promozione della salute umana”.

Via | Tgcom

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare