Benessereblog Salute Contraccezione Intolleranze ai contraccettivi orali

Intolleranze ai contraccettivi orali

Intolleranze ai contraccettivi orali

Tutte le donne che hanno problemi nell’assunzione di determinati cibi devono porre molta attenzione anche nella scelta degli anticoncezionali ormonali, che in alcuni casi potrebbero accentuare i sintomi e non offrire, addirittura, una protezione ben adeguata. Le intolleranze a cui mi riferisco riguardano soprattutto la celiachia e l’intolleranza al lattosio.

Se una donna che è intollerante al lattosio o al glutine assume regolarmente contraccettivi orali deve fare attenzione che tali sostanze a cui è intollerante non rientrino tra gli eccipienti della “pillola magica”.

In questi casi, oltre a creare dei veri e propri disturbi che accentuano i sintomi dell’intolleranza in sè, il problema maggiore riguarda l’ostacolamento delle proprietà contraccettive della pillola stessa, che non svolgerebbe più la sua funzione in maniera sicura e potrebbe portare a gravidanze indesiderate o inaspettate.

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare