Benessereblog Benessere Dormire bene Il viscoelastico per combattere l’insonnia estiva

Il viscoelastico per combattere l’insonnia estiva

Il viscoelastico per combattere l’insonnia estiva

D’estate, complice la stanchezza accumulata e il caldo, spesso non si riesce a prender sonno o addirittura si soffre di insonnia. Per ritrovare il comfort necessario ad un buon riposo ed evitare al corpo di accumulare
tensioni anche di notte, le aziende del Consorzio Produttori Materassi di Qualità consigliano l’utilizzo di materassi in viscoelastico, una speciale schiuma poliuretanica spesso chiamata anche a lento ritorno o memory foam.

Questa particolare schiuma di poliuretano, creata e utilizzata dalla NASA per le imbottiture dei sedili delle astronavi, ha la caratteristica di automodellarsi sotto il peso della massa corporea e a contatto con il calore, per poi ritornare lentamente alla sua forma originaria. In questo ritorno lento la schiuma prende perfettamente la forma del corpo, ne riproduce
l’impronta occupando anche i minimi spazi. Ogni centimetro del corpo trova quindi sostegno e il suo peso viene distribuito uniformemente su tutta la superficie d’appoggio.

Grazie a queste sue innovative caratteristiche il materasso in viscoelastico elimina punti di pressione e costrizioni posturali. Si evitano così tutti quei movimenti causati da una limitazione della circolazione sanguigna nei punti sotto pressione. La sensazione di relax e di liberazione dalle tensioni è massima. Se poi vogliamo ancora perfezionare il letto, possiamo creare il microclima adatto ad un buon riposo utilizzando tessuti che favoriscono la traspirazione, come quelli realizzati con fibre di viscosa e di bamboo, e molto elastici, che riescano cioè a seguire in modo dinamico la modellazione del materasso.

Via | Consorzio Produttori Materassi di Qualità
Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social