Benessereblog Salute Corpo Fumo, un video mostra perché è meglio smettere

Fumo, un video mostra perché è meglio smettere

Fumo, un video mostra perché è meglio smettere

Gli effetti negativi del fumo sono talmente tanti e talmente gravi che sembra paradossale dover trovare l’enenssimo motivo valido che possa spingere i fumatori a smettere. In molti casi la soluzione sta nel vedere con i propri occhi in che modo le sostanze dannose respirate ad ogni “tiro” danneggiano i polmoni.

Le immagini che in alcuni paesi sono obbligatorie sui pacchetti sono un esempio di come si possa essere messi faccia a faccia con i danni delle sigarette e degli altri prodotti a base di tabacco, ma non mancano nemmeno i video che dimostrano quanto ciò che viene raccontato dagli esperti è pura realtà. Quello che abbiamo deciso di mostrarvi oggi non lascia spazio a nessun dubbio sul fatto che fumare danneggi sia l’aspetto dei polmoni sia la loro funzionalità.

La prima cosa che balza all’occhio è il colore dei tessuti: rosei quelli dei polmoni di un non fumatore, neri, letteralmente come asfalto, quelli del fumatore. Quando poi gli organi vengono testati nella loro capacità di assorbire aria appare evidente quanto non sia solo l’aspetto a fare la differenza. Il polmone del fumatore riesce ad immagazzinare molto meno aria. A onor del vero, uno dei due polmoni è totalmente incapace di dilatarsi per consentirne l’ingresso.

Vi ricordiamo che per migliorare sensibilmente la respirazione è sufficiente abbandonare per soli 3 giorni le sigarette e altre forme di fumo. A 3 mesi dall’ultima “bionda” la capacità dei polmoni di assorbire aria aumenta del 30%, mentre dopo 9 mesi è l’intera funzione polmonare a risultare migliorata sin del 10% e scompaiono la sensazione di fiato corto e la classica tosse del fumatore. Dopo 10 anni il rischio di tumore al polmone è dimezzato rispetto a quello corso da chi fuma e dopo altri 10 anche questa differenza si annulla.

Via | Happyblog

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social