Benessereblog Salute Terapie e Cure Dieta Dukan: a Luglio sapremo se funziona o no

Dieta Dukan: a Luglio sapremo se funziona o no

Scoprite qui se la Dieta Dukan e' l'ennesimo rimedio temporaneo oppure una soluzione definitiva ai problemi di peso

Dieta Dukan: a Luglio sapremo se funziona o no

Con la popolarita’ della Dieta Dukan alle stelle, molti di voi probabilmente stanno contemplando di provare il metodo snellente che ha funzionato cosi’ bene su Kate Middleton. Forse prima di imbarcarsi nel popolare regime iperproteico, ed in particolare tenuto conto dei dubbi emersi sulla sua sicurezza, sarebbe il caso pero’ di aspettare qualche settimana. Motivo? Il 5 Luglio sapremo con certezza se la Dieta Dukan funziona davvero o no.

Non tutti sono al corrente del fatto che il Dr. Pierre Dukan, l’inventore della dieta, ha recentemente portato in tribunale a Parigi il Dr. Jean-Michael Cohen perche’ quest’ultimo aveva dichiarato che la Dieta Dukan non e’ altro che “una fantasia”, uno dei soliti metodi per dimagrire che promettono tanto e mantengono poco.

Durante la difesa, l’avvocato del Dr. Cohen ha sostenuto la sua posizione dicendo che “Grazie alla magia del Dr. Dukan, voi potete perdere i chili di troppo molto rapidamente ma poi un giorno – bosh – ve li ritrovate tutti di nuovo addosso”, paragonando il regime alimentare ad una favola al contrario. Il Dr. Dukan invece dice che il 40% delle persone che seguono la sua dieta non riaquistera’ mai piu’ i chili persi, e di conseguenza vuole che il Sig. Cohen gli paghi £13.000 in danni.

Come andra’ a finire? Il metodo Dukan si rivelera’ l’ennesimo rimedio temporaneo oppure una soluzione definitiva ai problemi di peso? Anche se sono consapevole che molti sperano per il 5 Luglio di aver gia’ raggiunto la linea perfetta per la prova costume, forse vale la pena di attendere il risultato.

Via | Mirror

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Granuloma ombelicale: cos’è e come si cura
Genitori e figli

Il granuloma ombelicale è un nodulo color rossastro, con dimensioni che possono andare da 1 millimetro a 1 centimetro, circa. Questo nodulo può apparire leggermente umido, arrossato e tondeggiante. Si forma tra le pieghe della pelle dell’ombelico e si può comodamente individuare durante la pulizia dello stesso dopo la caduta del moncone ombelicale. Diversi i rimedi utili: se non dovessero funzionare, si deve ricorrere all’asportazione chirurgica.