Benessereblog Farmaci: tipologie e classificazioni

Farmaci: tipologie e classificazioni

Farmaci: tipologie e classificazioni

I farmaci sono dei prodotti utilizzati a scopo terapeutico, al fine cioè di curare una patologia. Il termine deriva dal termine greco pharmakon, che vuol dire medicina, rimedio, veleno.

I medicinali devono rispettare i seguenti parametri per essere immessi in commercio: qualità, sicurezza ed efficacia. Ogni tipologia presenta uno o più principi attivi, una destinazione e una modalità d’uso, posologia, controindicazioni ed effetti collaterali.

L’assunzione di farmaci può comportare svariati effetti, anche gravi: per questo, è necessario chiedere sempre un parere del medico per il loro utilizzo.

Come si dividono i farmaci?

Individuiamo generalmente tre tipologie:

  • OTC, over the counter, ovvero i farmaci da banco;
  • SOP, i medicinali senza obbligo di prescrizione;
  • i farmaci che necessitano della ricetta di un medico abilitato.

Cosa vuol dire medicinali da banco?

I medicinali da banco sono i farmaci da “automedicazione”, ovvero quelli che non necessitano della ricetta medica per essere acquistati. Sono detti OTC, ovvero over the counter, che significa: sopra il banco.

I farmaci da banco sono adatti a risolvere disturbi di lieve entità. Possono essere lassativi, vitamine, ricostituenti, antinfiammatori, etc.

Cosa differenzia i farmaci da banco da quelli senza obbligo di prescrizione?

I farmaci senza obbligo di prescrizione sono quelli che, come suggerisce il termine, non necessitano della ricetta medica. Tuttavia, tali tipologie di medicinali sono accessibili tramite il farmacista: non possono essere pubblicizzati né esposti sui banconi delle farmacie.

Entrambe le tipologie, OTC e SOP, sono medicinali di fascia C, ovvero a carico del cittadino.

Fasce farmacologiche

In Italia ci sono tre fasce farmacologiche.

Farmaci di Fascia A

La fascia A include i farmaci essenziali e per le malattie croniche, gratuiti per il paziente. Può tuttavia essere previsto un ticket di compartecipazione alla spesa a carico del cittadino, a seconda delle normative regionali.

I medicinali di classe A prevedono la ricetta medica. Se di quello prescritto dal medico esiste il farmaco equivalente, il paziente può preferirlo rispetto a quello di marca.

Farmaci di Fascia C

La fascia C include tutti i medicinali non appartenenti alla fascia A, ovvero quelli non considerati “essenziali” o “salvavita”, volti dunque a curare patologie lievi. I costi dei farmaci di classe C sono a carico del cittadino.

Esiste anche la fascia C-bis, che include i medicinali di automedicazione, sempre a carico del cittadino.

Farmaci di Fascia H

La fascia H comprende i medicinali dispensabili negli ospedali (o per conto delle aziende ospedaliere nelle farmacie) o somministrabili negli ambulatori specialistici.

Cosa si intende per farmaci generici?

I farmaci generici o equivalenti presentano lo stesso principio attivo di quelli “di marca”, la stessa forma farmaceutica, lo stesso dosaggio e la stessa via di somministrazione.

Possono essere messi in commercio nel momento in cui la specialità medicinale di marca non è più coperta da brevetto.

Qual è la differenza tra farmaco equivalente e farmaco originale?

I medicinali equivalenti presentano lo stesso principio attivo di quelli “di marca”, ma possono avere una composizione diversa, o possono essere stati prodotti tramite una diversa tecnologia farmaceutica.

Si tratta tuttavia di differenze minime: dal punto di vista farmacologico, non ci sono differenze tra un medicinale equivalente ed uno di marca.

L’unica differenza reale è il prezzo: il farmaco generico avrà sicuramente un costo inferiore rispetto a quello di marca, dal momento che non è necessario ripetere gli studi già condotti dal produttore di quello originale.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare