Vivere con un fumatore aumenta il rischio di cancro orale

Vivere con un fumatore aumenta il rischio di cancro orale

Vivere con un fumatore ed essere esposti al fumo passivo di sigaretta aumenta il rischio di sviluppare il cancro orale

Il fumo passivo fa male alla salute, ma quali sono effettivamente i rischi che corrono le persone che vivono con un fumatore? Il fumo passivo contiene esattamente le stesse sostanze chimiche presenti in quello attivo, per cui può essere estremamente nocivo e dannoso. Non esiste un livello di esposizione “sicuro” quando si parla di fumo di seconda mano.

Ricercatori e scienziati in tutto il mondo hanno analizzato i più comuni effetti del fumo passivo sulla salute delle persone. Dagli studi è emerso che questo tipo di esposizione non aumenta solo il rischio di cancro, ma anche quello di soffrire di problemi respiratori e di malattie cardiache.

Una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista Tobacco Control e condotta in 5 diversi Paesi, rivela adesso che vivere con un fumatore può aumentare anche il rischio di cancro orale. Lo studio ha preso in considerazione un totale di 7000 persone, di cui più di 3.400 erano regolarmente esposte al fumo passivo.

Vivere con un fumatore e rischio di cancro orale: esiste un legame

Dalle analisi è emerso che chi vive con un fumatore corre un rischio maggiore di sviluppare un tumore orale (ovvero un tumore del labbro, della bocca e della gola). Gli autori hanno anche constatato che l’esposizione prolungata (per un periodo di più di 10/15 anni) può raddoppiare il rischio rispetto a quello corso dalle persone che non erano esposte al fumo passivo.

Insomma, a conti fatti esiste un’associazione tra fumo passivo e rischio di cancro orale. Del resto, già precedenti ricerche avevano confermato l’esistenza di un legame tra fumo di sigaretta e questo tipo di cancro. Fino ad oggi però non era ancora chiaro quale potesse essere il ruolo del fumo passivo per lo sviluppo di tale condizione.

Allo stato attuale si registrano quasi 448.000 nuovi casi di tumore orale ogni anno e più di 228.000 decessi a causa della malattia. Quello rilevato dagli autori dello studio è quindi un dato che non dovrebbe essere sottovalutato.

Oltre al fumo di seconda mano, i principali fattori di rischio per il cancro orale comprendono il fumo di prima mano, l’abitudine di masticare tabacco e il consumo di alcol.

via | Consumer.healthday.com
Foto di nancheng33 da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog