Vaccini anti Covid: in Israele si fanno anche all’Ikea

Vaccini anti Covid: in Israele si fanno anche all’Ikea

Vaccini anti Covid: in Israele le dosi vengono somministrate anche all’Ikea e nei locali pubblici, per raggiungere una vaccinazione di massa

I vaccini anti Covid in Israele vengono somministrati anche all’Ikea! A quanto sembra in tutto il Paese – che ad oggi vanta il più alto tasso di vaccinazione contro il Covid nel mondo – sono state organizzate delle vere e proprie stazioni apposite, al motto di “se non vuoi venire da noi, verremo noi da te”.

Oltre che nel colosso Ikea, che avrebbe già allestito delle zone apposite per la vaccinazione all’interno dei suoi negozi, il Paese si è impegnato per diffondere il più possibile il vaccino e per sensibilizzare la popolazione.

Ed ecco che – come riferiscono le fonti – anche i centri commerciali e i locali presentano le loro postazioni di vaccinazione anti Covid. Lo confermano anche il Magen David Adom (MDA, il servizio medico d’emergenza dello Stato d’Israele ) e il Ministero della Salute, che fanno sapere:

L’idea è che se non vuoi venire da noi, noi verremo da te. Abbiamo speciali stazioni di vaccinazione pop-up che possono essere installate rapidamente quasi ovunque. Il nostro obiettivo principale è far vaccinare tutti.

Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, i vaccini vengono somministrati anche nelle piazze e nei luoghi di ritrovo dei più giovani, come ad esempio bar e pub.

Vaccini anti Covid: Israele verso la fine del lockdown

Vaccini anti Covid

Grazie al piano di vaccinazione di massa che è stato attuato a tappeto in tutto il territorio, già da alcuni giorni il lockdown nel Paese è stato allentato. Con l’apertura di palestre, piscine, teatri e cinema, le persone potranno tornare pian piano alla normalità. Ci sarà però una piccola differenza.

Solo chi possiede il Green Passport (ovvero il documento che conferma l’avvenuta vaccinazione con entrambe le dosi), potrà accedere ai luoghi di ritrovo. Inoltre, rimangono obbligatori l’uso della mascherina e il distanziamento sociale. Con queste misure sarà possibile ridurre i rischi, soprattutto in luoghi come i centri commerciali, le palestre e altri posti di ritrovo.

via | Il Messaggero
Foto di Konrad Krajewski da Pixabay
Foto di HeungSoon da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog