Vaccinazioni Herrpes Zoster in diminuzione, anziani a rischio

Vaccinazioni Herrpes Zoster in diminuzione, anziani a rischio

Anziani a rischio per la diminuzione delle vaccinazioni Herrpes Zoster: anche a causa del Coronavirus, sono in calo le richieste.

Diminuiscono le vaccinazioni Herpes Zoster, che potrebbero proteggere i soggetti a rischio, soprattutto gli anziani, da disturbi più o meno gravi. Probabilmente anche a causa dell’emergenza Coronavirus, questo tipo di prevenzione è letteralmente passato in secondo piano. Eppure è fondamentale per la salute di molte persone, come sottolineato dagli esperti.

Roberto Ieraci, direttore Uoc Vaccinazioni internazionali della Asl Roma 1, all’Adnkronos Salute, spiega che non si parla abbastanza del calo incredibile che hanno subito le vaccinazioni contro questo virus. “Un controsenso in un periodo in cui non facciamo altro che parlare di vaccinazioni. Così però una fetta della popolazione è a rischio“.

Sandro Cinquetti, direttore del servizio Igiene e sanità pubblica dell’Ulss Dolomiti, aggiunge che proprio a causa della pandemia si sta assistendo a un drammatico calo delle vaccinazioni.

Il sistema di offerta vaccinale in Italia funziona molto sulla chiamata attiva: io ti raggiungo con una lettera e ti fisso un appuntamento in un giorno e in un orario preciso. Il discorso è diverso per il vaccino anti-influenzale affidato alla medicina di famiglia che avverte gli assistiti con i propri canali. Oggi però con la pandemia i dipartimenti di prevenzione delle Asl non hanno lo spazio fisico e le risorse perché occupate nelle vaccinazioni Covid.

Ieraci ipotizza che un ruolo più attivo dei medici di famiglia potrebbe aiutare i pazienti over 50 a capire l’importanza di questi vaccini, per evitare la nevralgia che il virus Herpes Zoster scatena nell’organismo.

Herpes zoster o fuoco di Sant’Antonio: quali sono i sintomi da riconoscere

Vaccinazioni Herpes Zoster, presto un nuovo vaccino ancora più efficace

Roberto Ieraci nella sua lunga intervista sottolinea anche che a breve, nel mese di aprile, arriverà anche un altro tipo di vaccino per questo virus, che è molto più efficace di quelli che lo hanno preceduto.

Ad aprile arriverà un nuovo vaccino molto efficace, sicuro e maneggevole e che migliora la risposta immunitaria. È un vaccino inattivato contenente la glicoproteina E e adiuvato che stimola la risposta immunitaria in modo molto efficace.

Via | Adnkronos

Foto Getty

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog