Stress e cibo spazzatura: ecco la chiave per mangiare bene

Stress e cibo spazzatura: ecco la chiave per mangiare bene

Stress e cibo spazzatura sono una combinazione spietata per la linea, ma uno studio ci spiega come smettere di mangiare in modo malsano

Stress e cibo spazzatura sono strettamente collegati. Provate a pensarci: vi è mai capitato di sentirvi sotto stress e stanche, e di optare per una cena da asporto al fast food? Magari siete entrate nel locale vicino casa e avete ordinato hamburger, patatine e anche quei churros dall’aria tanto invitante e super calorica. In fin dei conti, un po’ di comfort food ce lo meritiamo proprio, giusto?

Beh, non esattamente. In realtà il cibo che avete ordinato non è per niente benefico per la vostra salute, e in una situazione di stress eccessivo il corpo è già messo abbastanza a dura prova. Non sarebbe meglio coccolarsi con degli alimenti più sani? In teoria si, ma nella pratica – inutile cercare di negarlo – è difficile resistere ad hamburger e patatine.

Tuttavia, a lungo andare il cibo spazzatura non solo danneggerà la nostra salute fisica e mentale, ma anche la nostra linea. Ma come fare a uscire da questo circolo vizioso? La soluzione più logica sarebbe quella di mangiare in modo sano, ma quella ancor più efficace consiste invece nel cercare di tenere a bada lo stress.

Stress e cibo spazzatura: così puoi cominciare a mangiare bene

Se la voglia di junk food ci assale quando siamo stressati, per evitare che ciò accada bisognerebbe ritrovare il controllo e la calma. A pensarla allo stesso modo sono gli autori di un nuovo studio condotto presso la Ohio State University e pubblicato sulla rivista Nutrients.

Gli autori hanno arruolato un campione di oltre 300 mamme stressate, in sovrappeso o obese, e con un basso reddito. Un gruppo composto da 200 volontarie ha guardato dei video motivazionali per un periodo di 16 settimane. Protagoniste dei filmati erano altre mamme che un tempo erano nella loro stessa situazione, e che spiegavano come gestire meglio lo stress della vita quotidiana, come mangiare in modo più sano e come svolgere della regolare attività fisica. In totale si trattava di 10 video. Le restanti 100 mamme del campione (gruppo di controllo) hanno invece letto del materiale cartaceo in merito ai cambiamenti dello stile di vita.

Ebbene, dopo un periodo di 16 settimane gli autori hanno constatato che le donne del primo gruppo avevano maggiori probabilità di ridurre il consumo di grassi rispetto a quelle del gruppo di controllo.

Nello specifico, è stato grazie ai consigli per gestire lo stress che le mamme hanno ridotto il consumo di cibo spazzatura.

Molte donne sono consapevoli di sentirsi irrequiete, di avere mal di testa, dolore al collo e disturbi del sonno, ma non sanno che questi sono segni di stress.

Imparando a gestire meglio le situazioni che causano agitazione e nervosismo, potremmo quindi limitare il consumo di comfort food e ritrovare così il nostro benessere e la nostra forma fisica!

via | ScienceDaily
Foto di Yiannis Kamatsos da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog