Benessereblog Salute Sport consigliati per l’osteoporosi: 3 attività che faranno bene alle tue ossa

Sport consigliati per l’osteoporosi: 3 attività che faranno bene alle tue ossa

Sport consigliati per l’osteoporosi: 3 attività che faranno bene alle tue ossa

L’osteoporosi è una malattia che comporta una perdita di calcio nelle ossa, e può causare quindi una maggiore fragilità e un più alto rischio di fratture. Purtroppo si tratta di una delle maggiori cause di disabilità e di riduzione della mobilità, soprattutto nelle persone anziane. Chi soffre di osteoporosi dovrebbe essere seguito da un medico che possa consigliare sia l’alimentazione più corretta per proteggere le ossa, sia una serie di attività in grado di migliorare le condizioni di salute del paziente.

Come spesso accade, anche nel caso di persone con l’osteoporosi l’esercizio fisico può rappresentare un validissimo alleato. La paura delle fratture non dovrebbe impedire al paziente di mantenere uno stile di vita sano e attivo. Esistono infatti numerose attività che potreste svolgere in tutta sicurezza.

In questo articolo vogliamo segnalarvi quali sono le più adatte. Prima di scegliere la vostra attività preferita, parlatene però con il vostro medico. In base alla gravità della condizione, potrete infatti decidere in maniera più saggia e consapevole.

3 sport consigliati per chi soffre di osteoporosi

Come abbiamo accennato, nei pazienti affetti da questa condizione l’attività fisica è di fondamentale importanza. Fare sport regolarmente può infatti ridurre il tasso di perdita ossea, può migliorare la postura e l’equilibrio, e ridurre così il rischio di incidenti. Il movimento può inoltre donare buonumore al paziente e migliorare la forma fisica e muscolare.

Ma passiamo agli sport consigliati per l’osteoporosi. La vostra scheda di workout dovrebbe prevedere:

  1. Allenamento di resistenza, da eseguire con pesetti e fasce elastiche (non prima di averne parlato con il medico).
  2. Attività aerobica: camminata, aerobica a bassa intensità, allenamento sull’ellittica, salire e scendere le scale e così via.
  3. Esercizi di stabilità, volti a migliorare l’equilibrio e a ridurre il rischio di cadute e di conseguenti fratture.

L’approccio migliore dovrebbe comprendere tutti e tre i tipi di allenamento, in modo da agire su più fronti. Sarà inoltre importante proteggere la propria salute, evitando di compiere determinati movimenti (come le torsioni, i salti o in generale i movimenti bruschi e non controllati). Scoprite anche quali sono i cibi per combattere l’osteoporosi.

via | Mayoclinic, Betterhealth
Foto di StockSnap da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog