• Benessereblog
  • Ricerca
  • Scienza e ricerca a scuola: il progetto Stars Game guidato da Fondazione AIRC

Scienza e ricerca a scuola: il progetto Stars Game guidato da Fondazione AIRC

Scienza e ricerca a scuola: il progetto Stars Game guidato da Fondazione AIRC

Fondazione AIRC guida un interessante progetto dedicato al mondo della scuola, Stars Game, per parlare di scienza e ricerca.

A scuola le materie scientifiche non sono spesso trattate in maniera tale da essere ricollegate ad altre discipline e non sono nemmeno connesse alla vita di tutti i giorni. I dati OECD Pisa ci informano che nell’Unione Europea 1 studente su 5 non ha competenze sufficienti in lettura e matematica, ma anche per quello che riguarda le scienze. Ma un nuovo progetto, Stars Game, potrebbe aiutare i ragazzi ad appassionarsi a materie STEM e apprendere tante interessante nozioni.

Per questo motivo Fondazione AIRC, come capofila per l’Italia, insieme a HMGU (Helmholtz Zentrum Munich) in Germania, IDIBELL (Fundacio Institut D’Investigacio Biomedica De Bellvitge) in Spagna e Eda 6 in Slovenia, ha dato vita a un’iniziativa co-finanziata con più di 400mila euro dal’Unione Europea all’interno del programma UE Erasmus+, volto a sostenere l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport in Europa.

AIRC: “Ripartire dalla fiducia nella ricerca per garantire un accesso universale alla salute”

Stars Game

Come funziona il progetto Stars Game

I quattro partner europei entreranno nelle scuole dei diversi Paesi attraverso un modello di escape room digitale. Saranno coinvolti più di 1.300 ragazzi, grazie alla collaborazione con insegnanti, ricercatori e divulgatori scientifici. Nella prima fase sono previsti workshop per insegnanti e studenti tra i 10-13 anni. Formatori e divulgatori avranno il compito di verificare la percezione dei ragazzi sul mondo della ricerca. E dovranno anche comprendere quanto sono famigliari per i giovani le attività Inquiry-based e Game-based.

Successivamente sarà progettata l’escape room digitale. Qui i ragazzi saranno invitati ad affrontare in gruppi il caso di una malattia sconosciuta. Dovranno usare il metodo scientifico per elaborare una risoluzione attraverso osservazione, elaborazione di ipotesi, indagine scientifica, condivisione dei risultati.

Tramite un’applicazione web che comprende aule virtuali, video, animazioni, puzzle, quiz, Stars Game aiuta i ragazzi a elaborare le informazioni e le conoscenze scientifiche per migliorare la capacità di problem solving con diverse attività, che possono essere organizzate anche in modalità a distanza.

Foto di Arek Socha da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog