Salute e social media: come rendere più efficaci i messaggi?

Salute e social media: come rendere più efficaci i messaggi?

Messaggi sulla salute e social media: scopri come renderli più efficaci grazie a questo nuovo studio sul potere delle immagini

Per rendere più efficaci i messaggi che pubblichiamo sui social media, non bisogna sottovalutare il potere delle immagini, soprattutto se intendiamo usare Facebook, Instagram e altri social per mandare un messaggio sulla salute e la sicurezza. Ma come rendere più efficaci i nostri messaggi? Semplice! Abbinando un’immagine adeguata al contenuto del testo. A spiegarlo ci pensano gli autori di un nuovo studio pubblicato sul Journal of Health Communication.

Molte volte, scienziati ed esperti di sicurezza non sono coinvolti nelle decisioni in merito ai social media per le agenzie sanitarie e altre organizzazioni, e finiamo per vedere immagini che non hanno nulla a che fare con il messaggio di sicurezza o, peggio, immagini che contraddicono le linee guida.

Volete qualche esempio? Post che enfatizzano l’importanza dell’utilizzo dei caschetti per bici, accompagnati da immagini di bambini che vanno in bici senza casco. Di esempi possiamo farne a decine, e tutti danno origine a un effetto controproducente.

In questo studio, stavamo cercando di capire quanto contano queste discrepanze: le persone capiscono il messaggio anche se l’immagine non è corretta? L’immagine è davvero importante?

La risposta a questa domanda è si, l’immagine è davvero importante.

Salute e social media, quanto conta la scelta delle immagini?

Social media

social media
Per rispondere a questa domanda, gli autori dello studio hanno arruolato un campione di 150 genitori, ai quali sono stati mostrati 3 articoli con testo e immagini abbinate, e altri tre articoli in cui le immagini non rispecchiavano esattamente il contenuto del testo. Mediante una tecnologia di tracciamento oculare gli autori hanno valutato l’attenzione che i genitori prestavano ai vari post, ed hanno constatato che gli articoli che presentavano immagini abbinate al testo trasmettevano il messaggio in maniera più incisiva.

Con quasi il 70% degli adulti che riferiscono di utilizzare i social media e molti genitori che utilizzano i social media e altre fonti su internet per tenersi aggiornati sulle strategie di prevenzione degli infortuni, questi strumenti rappresentano una grande opportunità per trasmettere messaggi di sicurezza e prevenzione degli infortuni,

spiega Lara McKenzie, ricercatrice del Center for Injury Research and Policy. L’esperta aggiunge che si rende perfettamente conto del fatto che sui social si tendono a preferire immagini di impatto, che attirino gli utenti. Quando si trasmettono messaggi in merito a sicurezza e salute sarebbe meglio optare tuttavia per foto che siano perfettamente attinenti.

Dobbiamo prestare maggiore attenzione al modo in cui comunichiamo con le persone che stiamo cercando di influenzare in materia di salute e sicurezza.

Insomma, ognuno di noi può fare qualcosa per contribuire a migliorare la salute pubblica, persino scegliendo una semplice immagine.

Foto di USA-Reiseblogger da Pixabay
Foto di MarieXMartin da Pixabay

via | ScienceDaily

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog