Rash cutaneo e Covid 19: a cosa fare attenzione

Rash cutaneo e Covid 19: a cosa fare attenzione

Rash cutaneo e Covid 19: orticaria, vescicole e arrossamenti, ecco quali sono i sintomi che potrebbero essere causai dal Covid

Tosse, febbre, mancanza di gusto e olfatto, ma anche la possibile comparsa di un rash cutaneo. Il Covid 19 può causare una vasta serie di sintomi. Si va da quelli strettamente respiratori, come il fiato corto, una bassa ossigenazione e la tosse, passando per la febbre, la stanchezza, l’impossibilità di sentire sapori e odori, la confusione mentale e persino la comparsa di macchie sulla pelle.

Sin da quando il coronavirus si è diffuso in Cina, gli studiosi e i medici di tutto il mondo hanno cercato di identificare le prime spie della malattia. Fra queste vi sono proprio i rash cutanei, ovvero dei cambiamenti nel colore e nell’aspetto della pelle, accompagnati dalla comparsa di vescicole o da irritazione, prurito e altri sintomi.

Secondo recenti studi, quasi il 20% delle persone con Covid presenta delle manifestazioni cutanee. Si tratta senza dubbio di un disturbo meno comune rispetto agli altri, ma riuscire a identificare i sintomi del coronavirus sulla pelle potrebbe permettere di riconoscere in modo tempestivo la malattia e di adottare le giuste misure per prevenire il contagio e trattare gli altri eventuali sintomi.

Riuscire a identificare gli effetti di Covid-19 sulla pelle permette inoltre di individuare la malattia anche nelle persone asintomatiche. Di seguito, scopriremo quali sono i sintomi cutanei più comuni da non sottovalutare.

Geloni ai piedi da Covid 19

Fra le prime manifestazioni del Covid sulla pelle segnaliamo i geloni ai piedi. Si tratta di un sintomo identificato già diversi mesi fa, che accomuna molti pazienti affetti dalla malattia. Queste particolari lesioni cutanee si presentano arrossate, gonfie o con vesciche che colpiscono le dita e le piante dei piedi. Le lesioni compaiono durante le prime due settimane dopo il contagio, e tenderanno a schiarirsi e sparire con il passare dei giorni. Un gonfiore accompagnato da arrossamento sulla parte superiore dei piedi (vicino all’unghia) dovrebbe essere sottoposto all’attenzione del medico.

Eruzioni maculopapulari e coronavirus

Fra i rash cutanei da Covid 19 segnaliamo anche le eruzioni maculopapulari, vale a dire la comparsa di un’area rossa e piatta, accompagnata da piccole papule rosse. Come rivela The Conversation, uno studio condotto su 375 pazienti in Spagna ha rilevato che il 47% dei soggetti con alterazioni cutanee causate dal Covid presentavano questo genere di disturbo. Si tratta di un sintomo che caratterizza i casi gravi di Covid, soprattutto nei pazienti più anziani.

Rash cutaneo e Covid 19: attenzione alle lesioni vescicolari

Fra i sintomi cutanei da Covid segnaliamo anche le cosiddette “lesioni vescicolari”, che si presentano sotto forma di sacche piene di liquido sottocutaneo. Si tratta in realtà di un sintomo poco diffuso, ma ugualmente utile per giungere a una corretta diagnosi.

Orticaria da Covid 19: come riconoscere il rash cutaneo

Infine, segnaliamo anche l’orticaria, ovvero un’eruzione cutanea accompagnata dalla comparsa di pomfi, arrossamento e forte prurito. Normalmente questo tipo di rash cutaneo si presenta poco prima o insieme agli altri sintomi del Covid, permettendo così di formulare la diagnosi.

Foto di Frank Wassmann da Pixabay
via | The Conversation

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog