Psicologia: perché ci facciamo condizionare dagli altri?

Psicologia: perché ci facciamo condizionare dagli altri?

Ti sei mai lasciato trascinare dagli altri a fare qualcosa che ritenevi sbagliato? Scopri perché ci facciamo condizionare dagli altri

Mi lascio influenzare dagli altri e spesso finisco in situazioni che mi mettono a disagio. Vi siete mai sentiti in questo modo? In realtà è capitato a tutti. A qualunque età, in qualunque contesto e per i più disparati motivi, tutti noi ci facciamo condizionare dagli altri, e così facendo potremmo finire per fare qualcosa che in realtà non è affatto nelle nostre corde.

“Scegliere” un determinato tipo di abbigliamento, fumare e bere alcolici, frequentare amici che non sono esattamente adatti a noi, rinunciare – per paura del giudizio altrui – a qualcosa che in realtà ci piacerebbe davvero fare.

I modi in cui veniamo influenzati dalle persone che fanno parte della nostra vita sono davvero infiniti.

L’uomo è un animale sociale

In fin dei conti, l’uomo è pur sempre un animale sociale, e in quanto tale cerca di convivere all’interno di società e gruppi. E alla base di ogni gruppo cosa si trova? La tendenza a conformarsi. Spesso ci adattiamo alle aspettative delle persone che fanno parte della nostra vita per paura di non essere accettati e di rimanere soli. È probabilmente questo motivo che ci spinge a farci condizionare tanto dalle altre persone: la paura della solitudine.

Scavando più a fondo, possiamo però facilmente comprendere che una simile paura – pur comprensibile e radicata nella natura umana – è strettamente collegata a una mancanza di autostima e a una profonda insicurezza. Le opinioni degli altri diventano più importanti delle nostre quando riteniamo che ciò che pensiamo non abbia valore. Per superare questo problema, bisogna quindi mettere in primo piano il nostro pensiero.

Perché ci facciamo condizionare dagli altri?

Spesso tendiamo ad adattarci a ciò che vogliono o dicono le altre persone. Ciò accade perché cerchiamo – anche inconsapevolmente – di essere accondiscendenti. Si tratta di un problema molto comune, che nasce dal bisogno – anche in questo caso – di farsi accettare a qualunque costo dalle altre persone. Mettendo in atto un simile atteggiamento mortifichiamo la nostra parte più importante, il nostro pensiero. Ci facciamo condizionare dalle altre persone impedendo alla nostra personalità di emergere.

Ma è davvero possibile non farsi condizionare dal giudizio degli altri? In molti casi, la risposta è si. In primo luogo, bisognerà però dare il giusto valore al nostro pensiero e alle nostre opinioni. Circondiamoci di persone che siano in grado di portare in luce le nostre qualità, persone che vogliano ascoltare la nostra opinione e che siano aperte anche a diversi punti di vista.

Non sempre farsi influenzare da chi abbiamo accanto è qualcosa di negativo. Quando si tratta di scegliere un film, un ristorante o un libro, l’opinione altrui può rappresentare una risorsa utile, un punto di vista diverso che ci permette di valutare diverse opzioni. Tuttavia, è importante non celare il proprio pensiero dietro un silenzio.

Anche voi avete il diritto di dire la vostra e di agire secondo la vostra coscienza.

Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog