Medici e infermieri, il Covid mette a rischio la loro salute mentale

Medici e infermieri, il Covid mette a rischio la loro salute mentale

Medici e infermieri, il Covid mette a rischio anche la salute mentale: ecco quali sono i disturbi più diffusi a causa della pandemia

Per medici e infermieri, il Covid sta mettendo a dura prova anche la salute mentale. Turni di lavoro interminabili, paura del contagio o di non riuscire a fare abbastanza: questi sono solo alcuni dei problemi e dei drammi che stanno mettendo a rischio la salute mentale del personale sanitario. Un argomento, questo, che va approfondito e preso in seria considerazione, come spiegano i membri della University of Utah Health, autori di un nuovo studio pubblicato sul Journal of Psychiatric Research.

La ricerca è stata condotta da Aprile a Maggio 2020, ed ha preso in esame un campione di 571 operatori sanitari (fra i quali vi erano sia soccorritori che medici e infermieri).

Covid, medici e infermieri a rischio depressione

depressione

Più della metà di queste persone rischia di andare incontro a problemi di salute mentale a causa della pandemia da Covid. Fra i rischi più frequenti vi sono quello di soffrire di stress traumatico acuto, di depressione, ansia, o di soffrire di alcolismo e insonnia.

La maggior parte degli operatori sanitari e dei soccorritori non svilupperà necessariamente un disturbo da stress post-traumatico. Nonostante ciò, stanno comunque lavorando sotto forte costrizione, giorno dopo giorno, con molte incognite. Alcuni saranno suscettibili a una serie di problemi di salute mentale legati allo stress.

Delle persone intervistate nel corso dello studio, il 56% ha manifestato almeno un disturbo di salute mentale. A primeggiare sono stati, in particolar modo, l’uso problematico di alcol, l’insonnia e la depressione.

Stanno cercando di assicurarsi che le loro famiglie siano al sicuro e sono frustrati perché non hanno alcun controllo sulla pandemia.

La conseguenza di tutto ciò è chiaramente comprensibile: i medici vanno sempre più spesso incontro a burnout, traumi e stress.

I rischi per la salute mentale

Medici Covid

Gli autori hanno anche scoperto che soprattutto gli operatori sanitari immunocompromessi (e quindi a maggior rischio di contagio) avevano maggiori probabilità di soffrire di stress, ansia e depressione.

Il dato sorprendente è che dopo aver trascorso del tempo a curare i pazienti, la paura del Covid tendeva a ridursi. Coloro che si erano trovati di fronte alle persone ammalate, nel corso del tempo avrebbero quindi manifestato minori rischi per la salute mentale. Ma a cosa sarà dovuto un simile effetto? Secondo gli autori, di fronte alla malattia gli operatori sanitari si sono resi conto del loro ruolo fondamentale. Hanno quindi messo a disposizione le loro conoscenze anche a rischio della propria incolumità.

Questa pandemia, per quanto orribile, ci offre l’opportunità di comprendere meglio l’enorme stress mentale e le tensioni che gli operatori sanitari devono affrontare in questo momento. Con questa consapevolezza, forse potremo sviluppare modi per mitigare questi problemi e aiutare gli operatori sanitari e i soccorritori ad affrontare meglio questo tipo di sfide in futuro.

Nel frattempo, a questi stessi operatori non possiamo che rinnovare il nostro ringraziamento.

Leggi anche: Covid, in Italia morti 285 medici dall’inizio della pandemia

via | Eurekalert
Foto di Ali Sharifi da Pixabay, di Free-Photos da Pixabay, di Darko Stojanovic da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog