Ilaria Capua, no al tampone rapido prima di Natale

Ilaria Capua, no al tampone rapido prima di Natale

Ilaria Capua invita a non prendere scorciatoie con il tampone rapido prima di Natale: bisogna evitare di stare con troppe persone.

Ilaria Capua dice no al tampone rapido prima di Natale, per potersi muovere e andare a trovare amici e parenti. O per organizzare pranzi, cene, aperitivi e veglioni in compagnia delle persone care. Le indicazioni del Comitato tecnico scientifico parlano chiaro. Meno si è, meglio è. Tanto che gli spostamenti sono fortemente limitati proprio nei giorni di festa, dal nuovo DPCM del 4 novembre 2020.

Domenica 6 dicembre, la virologa, professoressa universitaria, ricercatrice ed ex politica italiana, nel salotto di Myrta Merlino nel suo speciale L’aria di domenica ha commentato le misure prese dal DPCM di Natale previsto dal comitato tecnico scientifico e dal governo Conte, per evitare che la curva dei contagi si possa impennare di nuovo, aumentando il numero dei malati e, purtroppo, anche quello delle vittime.

Coronavirus, Ilaria Capua: il virus non si indebolisce con il caldo

Le parole di Ilaria Capua in merito a un tampone rapido prima di Natale

Ecco cosa ha risposto alla domanda “Prima della cena di Natale si deve fare un tampone rapido?”:

No. Non bisogna muoversi. Mi dispiace io non vi dico queste cose, non vi dico che c’è una scorciatoia, non c’è la scorciatoia. Più persone si muovono, più il virus circola e più persone finiranno in ospedale. Io non vado da nessuna parte, non farò tamponi. Mio marito che invece deve andare per una situazione complicata, allora lui prenderà il volo, si farà il tampone ma sono situazioni di emergenza, non di convenienza. Ci sono delle persone che in questo momento non possono rimanere da sole, bisogna pensare a quelle persone piuttosto che pensare al Natale e al Cenone.

Costretta a lasciare l’Italia Ilaria Capua che aveva isolato il virus dell’aviaria

Qualche giorno fa lo stesso Fabrizio Pregliasco aveva sottolineato la stessa questione.

Anche il test, inizialmente negativo, può diventare positivo tra le 24 e le 72 ore dopo l’avvenuta infezione. Mi infetto il 23 dicembre mattina, il 23 dicembre pomeriggio faccio il tampone molecolare o rapido e risulto negativo. Il 24 pomeriggio se rifacessi il test potrei, invece, risultare positivo.

Foto di lukasmilan da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog