Giornata mondiale del sonno: i cibi per dormire bene

Giornata mondiale del sonno: i cibi per dormire bene

Giornata mondiale del sonno: i cibi per dormire bene che possono combattere l'insonnia e favorire un riposo sereno.

Il 19 marzo 2021 si celebra la Giornata mondiale del sonno: i cibi per dormire bene possono aiutarci a conciliarlo o a rendere eventuali problemi di insonnia meno invadenti. Istituito nel 2008, il World Sleep Day è una ricorrenza mondiale. Lo slogan dell’edizione 2021 è, “Sonno regolare, futuro sano“. La giornata ha lo scopo di sensibilizzare sull’importante ruolo del sonno come pilastro della nostra salute. Un sonno regolare favorisce uno stato fisico e mentale più sano (ora così come in futuro). La qualità della vita, in sostanza, si può migliorare grazie ad un riposo corretto. Come favorirlo? Tra le altre cose, si può puntare sull’alimentazione. Ecco alcuni cibi che ci aiutano a dormire bene.

Giornata mondiale del sonno: i cibi per dormire bene

Alimenti che favoriscono il sonno

Che ci sia una correlazione tra cibo/bevande ingeriti e sonno è cosa certa. Ecco, allora, alcuni tra gli alimenti che possono aiutarci a dormire meglio.

  • Mandorle. Frutta secca ricca di benefici e proprietà, le mandorle sono fonte di parecchi nutrienti. Tra le altre qualità, avrebbero quella di migliorare la qualità del sonno in quanto, così come noci, nocciole & Co., contengono melatonina, la quale è in grado di segnalare al corpo il momento nel quale prepararsi a dormire.
  • Camomilla. Non è un alimento in senso stretto, ma la camomilla notoriamente è compagna di notti serene. Tra le sue potenzialità, quella di migliorare la qualità del sonno grazie all’apigenina, antiossidante che si lega a determinati recettori nel cervello che favoriscono la sonnolenza e riducono l’insonnia.
  • Kiwi. Frutti deliziosi che, come tutta la frutta, apportano vitamine e sali minerali sono, in particolare, ricchi di serotonina e antiossidanti. Entrambi possono portare un miglioramento della qualità del sonno, specie se vengono consumati prima di andare a letto.
  • Amarene. Bevendone il succo si ottengono benefici a livello del riposo notturno. Tali frutti, infatti, contengono melatonina, il famoso ormone amico del sonno che, inoltre, allevia l’insonnia. Prediligete la sera, magari dopo cena, per berlo.
  • Pesce grasso. I ricercatori sostengono che il pesce grasso possa aiutare a dormire meglio grazie al pieno di vitamina D e acidi grassi omega-3 che regala e che sono coinvolti nella regolazione della serotonina da parte del nostro organismo.

Photo | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog