Benessereblog Salute Cosa mangiare con il tumore al fegato?

Cosa mangiare con il tumore al fegato?

Cosa mangiare con il tumore al fegato?

Cosa mangiare con il tumore al fegato? Quali alimenti sarebbe meglio preferire? Quello epatico è uno dei tumori più frequenti a livello mondiale, e può essere collegato a diverse cause (ad esempio cirrosi, epatiti virali, fumo di sigaretta, obesità). Soprattutto nelle sue fasi iniziali questa malattia non provoca particolari sintomi. Per questo motivo è stato definito “il tumore silenzioso”.

In caso di malattie come il cancro al fegato, una delle cose più importanti da fare è seguire un’alimentazione corretta, una dieta che sia in grado di dare energie al paziente, aiutandolo a sostenere i trattamenti ai quali dovrà sottoporsi e a combattere gli effetti legati a questa malattia, come la nausea, la spossatezza, l’inappetenza e altri sintomi.

Partiamo da un presupposto: su internet troverete milioni di siti in cui si parla di diete contro il cancro. Non stiamo parlando della sana alimentazione che potrebbe permettere di ridurre il rischio di tumore, ma di vere e proprie diete che dovrebbero far guarire dalla malattia. La realtà purtroppo è che non esiste nulla di tutto questo. Chi cerca di vendere regimi alimentari, cibi o integratori promettendo una miracolosa guarigione dal cancro, sta solo cercando di lucrare sul dolore e sulla paura delle persone.

Tuttavia, la scienza dimostra che alcuni gruppi di alimenti sono fondamentali in questo particolare momento della vita del paziente.

Cosa mangiare con il tumore al fegato?

Prima del trattamento contro il cancro al fegato, sarà importante assumere alimenti che permettano al corpo di mantenersi in forze. In questa fase sarà anche utile pensare ai momenti in cui si avrà pochissima voglia di mangiare e/o cucinare. Conservate dei piatti pronti, degli snack a base di frutta secca, yogurt, verdure nutrienti e semplici da mangiare. Durante il trattamento potreste perdere l’appetito e sentirvi senza energie. In questa fase, oltre a fare tesoro dei pasti che avevate già conservato in precedenza, potrete assumere cibi nutrienti ed energizzanti come:

  • Carne magra, pollo e pesce
  • Uova
  • Fagioli e legumi
  • Noci e semi
  • Formaggio, latte e yogurt: scegliete dei latticini a basso contenuto di grassi
  • Frutta e verdura.

Come abbiamo accennato, in questo periodo potreste non aver voglia di mangiare nulla. In tal caso potreste assumere delle bevande ad alto contenuto proteico e calorico, come ad esempio i frullati. Sarà inoltre fondamentale mantenersi idratati. Bevete quindi molta acqua, soprattutto se soffrite di nausea, vomito o diarrea.

Se pensate di non mangiare abbastanza o abbastanza bene, non esitate a parlarne con il vostro medico o con un nutrizionista qualificato, che potrà fornirvi ulteriori consigli e supporto.

via | WebMd, HealthLine
Foto di silviarita da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Ti potrebbe interessare