Come e quando lavare l’accappatoio

Come e quando lavare l’accappatoio

Come e quando lavare l'accappatoio? I suggerimenti sui tempi ed i modi per igienizzare correttamente quelli di cotone e pile.

Come e quando lavare l’accappatoio? Coccola avvolgente dopo bagno e doccia, l’accappatoio è quel capo che ci permette di asciugarci in tutte le stagioni ma, diciamoci la verità, che apprezziamo molto di più quando il clima è freddo. Ma come e quanto spesso bisogna lavarlo? Molto dipende dal materiale del quale è fatto. Esistono accorgimenti diversi, infatti, per gli accappatoi in cotone e per quelli in pile. Scopriamone di più.

Quanto spesso lavare l’accappatoio

Iniziamo dal “quando”: l’accappatoio andrebbe lavato ogni 4 utilizzi circa, indipendentemente dal fatto che gli sia caduta addosso della crema idratante o dello shampoo. Lasciando passare più tempo, infatti, si rischia che muffe e batteri trovino terreno fertile per proliferare. Non solo, essendo il bagno un ambiente particolarmente umido, dopo aver usato l’accappatoio è consigliabile metterlo nell’asciugatrice: ciò ridurrà l’umidità e di conseguenza la possibilità, per i microrganismi, di svilupparsi sugli asciugamani.

Come e quando lavare l'accappatoio

Come lavare l’accappatoio in cotone

Il cotone è un materiale resistente. Quindi, se l’accappatoio è fatto di cotone, lo si può tranquillamente introdurre in lavatrice insieme ad altri capi dello stesso materiale. Per lavarlo ed igienizzarlo si può impostare una temperatura di 60 gradi ed utilizzare metà della quantità di detersivo che si userebbe normalmente. Terminato il ciclo, si può unire a piacere mezza tazza di aceto ed impostare un ciclo di risciacquo per eliminare eventuali residui di detersivo. Nel caso in cui si disponga di una asciugatrice, lo si può fare asciugare al suo interno preservando, così, la sua morbidezza (impostando una temperatura bassa, però).

Accappatoio in pile, come lavarlo?

Il pile è un materiale più delicato: è preferibile, dunque, non lavarlo a caldo. E, per evitare che i pelucchi rilasciati dall’accappatoio vadano a finire sugli altri vestiti, andrebbe lavato da solo. Per lavare un accappatoio in pile, quindi, impostate un ciclo ad acqua fredda e utilizzate un detersivo liquido per bucato. Evitate l’ammorbidente perché tende a rovinarne le fibre. Per quanto riguarda l’asciugatura, potete optare per l’aria aperta o per l’asciugatrice, ma impostando una temperatura molto bassa.

Photo | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog